Giallo a Foligno, trovato un teschio in un fosso

Il fosso dove è stato trovato il teschio
di Giovanni Camirri
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Maggio 2021, 10:05 - Ultimo aggiornamento: 14:51

FOLIGNO - «Correte, c’è un teschio nel letto del fosso Renaro». È scattato così l’allarme che ha innescato il giallo in via Isonzo dove è stato individuato un teschio nel letto del fosso Renaro in un punto poco sotto un piccolo ponte. Il torrente è asciutto. La scoperta, e la conseguente segnalazione, è stata fatta da un passante e sul posto sono arrivati uomini e mezzi della Squadra Volante del commissariato e gli agenti del comando della polizia locale. Al momento del sopralluogo nella zona dove è stato individuato il teschio non sono state trovate altre ossa. Secondo una prima ricognizione fatta dalla polizia, il teschio presenta diverse fratture tra cui una, quasi conica, che potrebbe far pensare come a un colpo subito alla testa di chi, chissà quanti anni fa, è passato a miglior vita. Ma è anche possibile che la frattura rilevata sia legata agli urti subiti dal teschio quando il torrente portava l’acqua a valle. Il teschio è stato preso in carico dalla polizia e messo in custodia in attesa di ulteriori approfondimenti tecnico scientifici che dovranno spiegare intanto a quando risale il teschio visto che, per esempio, a monte del punto in cui è stato trovato c’è una area archeologica e risulterebbero pure inumazioni di epoca napoleonica. Ma anche su questo punto sono in corso le verifiche del caso. Nei prossimi giorni si potranno capire meglio i contorni della vicenda. E capire come mai il teschio sia spuntato nel letto del fosso Renaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA