Foligno, Quintanella di San Giovanni Profiamma per la 41esima edizione in campo big e nuove proposte

Foligno, Quintanella di San Giovanni Profiamma per la 41esima edizione in campo big e nuove proposte
di Giovanni Camirri
3 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Ottobre 2022, 15:42

FOLIGNO - Saranno un sabato e una domenica avvero speciali quelli che si stanno avvicinando. Perché in quelle due giornate andrà in scena la 41edima edizione della Quintanella di San Giovanni Profiamma. E sarà un’edizione carica di emozioni e di sorprese. Prima fra tutte il premio speciale in ricordo di don Eros Mancinelli che, allora parroco di San Giovanni Profiamma, nel 1979 diede vita alla Quintanella. Per ricordare lo storico parroco, Claudio Mancinelli donerà appunto un premio speciale a chi meglio rispecchierà i valori della manifestazione dedicata ai più piccoli. Si parte sabato 8, alle 15.30 con la sfilata dei bambini in costume barocco che attraverserà le vie del borgo e culminerà con l’ingresso al “Campo de li Giochi”. Dopo la presentazione di dama e cavaliere di ogni rioni il divertimento andrà in scena con la “Quintanella dei big”. Si tratta di otto “big” ex cavalieri ormai adulti che hanno accettato con entusiasmo di percorrere l’otto di gara in sella alle loro biciclette e al termine della tornata, in base alla classifica, si andrà a determinare l’ordine di partenza della gara dedicata ai più piccoli prevista per il giorno seguente. Domenica, quindi, alle 16 prenderà il via la 41esima Quintanella di San Giovanni Profiamma. I cavalieri in gara si sfideranno per aggiudicarsi l’ambitissimo palio dipinto da un maestro davvero d’eccezione. Si tratta di Petrica Valentin Michetti Aruxandei, artista di San Giovanni Profiamma di appena 12 anni. Le soprese non finiscono qui perché ci sarà anche una esibizione canina a cura dell’associazione Full Dog. E la sorpresa delle sorprese è riassunta nella “prima volta” dei baby tamburini che in appena un mese, grazie all’impegno di Francesco Antonelli e Mary Olivieri, sono pronti a dare il ritmo alla manifestazione. In occasione della tenzone domenicale ci sarà pure la partecipazione degli Sbandieratori e Musici Città di Foligno. Nella mattina di domenica, dalle 11.30, ci sarà anche la partecipazione di dame e cavalieri alla messa per la benedizione dei figuranti.  Nella 41esima edizione della Quintanella di San Giovanni Profiamma si sfideranno gli otto rioni del borgo e cioè: Fosso Treggiano (priore Agnese Berardi, cavaliere Pietro Galardini, dama Gaia Cimarelli); Casebasse (Laura Cordiali, Lorenzo Moretti, Aurora Perticari); Cimabue (Monica Cirocchi, Vincenzo Costanzo, Viola Mosconi); San Girolamo (Diego Iavarone, Alessio Prota, Lucrezia Villino); Mulino (Martina Mirti, Francesco Ottaviani, Anna Azzarelli); Mazzante (Elisa Carletti, Samuelel Moretti, Adelina Anconetani); Turri (Maria Neculau, Gabriel Dionigi, Valeria Franquillo); Colle (Leonardo Belloco, Lorenzo Proietti, Rebecca Maraglino). A supervisionare la 41esima Quintanella di San Giovanni Profiamma ci sarà la giuria composta da: Stefano Cruciani, Michele Franquillo, Sabatino Berardi, Claudio Monarca. Alla Quintanella saranno presenti anche i bambini della scuola d'infanzia di San Giovanni Profiamma che con il loro stand e presenteranno la loro nuovissima scuola. Tutto pronto, quindi, per vivere un grande spettacolo tutti dedicato ai bambini e alle bambine ed anche una occasione di convivialità, nella parte del dopo eventi, grazie al punto ristoro che aprirà sia sabato che domenica dalle 18. E come raccontano i due versi finali del Bando di gara della Quintanella di San Giovanni Profiamma: “Tutti accorrete o gente dei rioni con i vostri vessilli e con il vostro sprone che, anco se la propizia sorte non v’arride, il sol veder gaudenti i figli tutti allietar dovrebbe i trepidanti cuori. Tutti accorrete che è giorno di festa, lasciate le ansie, gioir si deve!!!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA