Foligno, mamme con figli piccoli in un momento di difficoltà si costruiscono un alloggio di fortuna vicino la ferrovia. Interviene la Polfer e scatta la mediazione

Lunedì 13 Luglio 2020 di Giovanni Camirri
FOLIGNO – Due mamme in difficoltà, due donne di origine straniera ma cittadine italiane, hanno allestito lungo la ferrovia, a Foligno, alloggi di fortuna dove hanno vissuto insieme ai lor tre figli minorenni. Una situazione complessa ancora tutta da decifrare, quella alla base della scelta delle due donne . Non si sa ancora se le due abbiano avuto difficoltà economiche tali da non permette loro di pagare affitto o bollette. E non si sa nemmeno se le due mamme abbiano perso il lavoro o se vivano altre problematiche legate all’impossibilità di avere un tetto sulla testa. La loro presenza così come quella dei manufatti da loro realizzati, in una zona periferica del territorio comunale di Foligno, è stata rotata dal personale di rete Ferroviaria Italiana che ne ha dato comunicazione alla Polizia Ferroviaria. A condurre gli accertamenti, e a svolgere un ruolo essenziale arrivando ad una svolta nel complesso caso, sono stati gli agenti della Sezione Polfer di Foligno che, datata la presenza di minori, hanno anche attivato i Servizi Sociali Comunali. Il comandante della Sezione Polfer, Alessandro D’Antoni, ha condotto una vera e propria azione di mediazione che ha visto le due donne dar seguito alle disposizioni emesse a loro carico consistenti nel ripristino dei luoghi e all’allontanamento dagli stessi. Le due sono state denunciate per invasione di terreni ed edifici in danno di Fs Italiane. Una mediazione che ha raggiunto il risultato atteso, che mirava anche a garantire l’incolumità delle due donne e dei loro figli a e riportare tutto a condizioni di legalità. © RIPRODUZIONE RISERVATA