foligno, giostra della Quintana il rione Croce Bianca: «L'identità rionale è la differenza»

Martedì 11 Settembre 2018 di Giovanni Camirri
FOLIGNO - Innovazione nella tradizione, ma sempre nel segno dell’identità rionale. E’ questa la cifra che segna l’azione del rione Croce Bianca guidato dal priore Andrea Ponti. Tante le novità in cantiere per questa Giostra della Quintana settembrina. A raccontarle è lo stesso Ponti. “Per il Corteo Storico delle Rappresentanze Rionali – spiega Ponti – rimanendo nel solco delle nostra tradizione abbiamo comunque rinnovato tanto i personaggi quanto la composizione. Ne è un esempio chiarissimo la scelta caduta sulla prima dama che in questa edizione sarà Martina Nardone, componente del Consiglio Rionale del Croce Bianca, rionale doc e alla sua prima volta da prima dama. L’intero rione è orgoglioso per questa “prima” di Martina”. “Per la gara al Campo de li Giochi – prosegue il priore – sceglieremo il destriero di Giostra valutando la migliore opzione tra Lord Antani e Supermagic. Il primo ha dalla sua l’esperienza, il secondo pur se al suo potenziale esordio in Giostra ha dato comunque importanti spunti che ci hanno fatto capire che è pronto a cavalcare l’otto di gara. La scelta definitiva sarà svelata domenica in Giostra. Passando alla taverna abbiamo sempre diversificato il menu tra giugno e settembre lasciando invariati i nostri piatti storici come lo stinco di maiale in agrodolce o il tortino di patate e lardo di Colonnata”. “Domani – prosegue Ponti – andremo a realizzare l’evento “C’era una volta”, un grande appuntamento che metterà insieme i protagonisti degli anni Settanta, Ottanta e Novanta gli ex priori, gli ex cavalieri e i rionali storici. Con questa quintana settembrina vado a concludere il mio mandato da priore . Il bilancio è positivo. La taverna è in costante crescita e lo spirito di gruppo e la collaborazione tra i nostri rionali da grande soddisfazioni. Sono orgoglioso di aver capitanato il Croce Bianca per tre mandati. I primi due sono stati segnati dalla vittoria. Elemento quest’ultimo che manca in questa terza esperienza al vertice del rione. Siamo però fiduciosi e la speranza di chiudere il mandato con una vittoria è sempre viva. Ma per dirla tutta una vittoria l’abbiamo già registrata: abbiamo riportato con noi il cavaliere Massimo Gubbini. Un vero e grandissimo ritorno a casa”. Tutto pronto anche nella contrada di via Butaroni per dar vita ad una grande Giostra della Quintana della Rivincita. Prossime tappe generali il Corteo Storico dlele Rappresentanze Rionali in programma sabato sera lungo le vie del centro di Foligno e la Giostra della Quintana della rivincita che si correrà domenica pomeriggio al Campo dei li Giochi “Marcello Formica e Paolo Giusti”.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lo squillo di Vasco

di Marco Molendini