Foligno, dieci ragazzini scrivono al sindaco: «Fai il possibile per far tornare i giochi al parco, non sappiamo più dove poter giocare»

Sabato 13 Ottobre 2018 di Giovanni Camirri
FOLIGNO - Al parco mancano i giochi e un gruppo di 10 ragazzini di diverse età ha voluto inviare, attraverso Il Messaggero, una lettera al sindaco Nando Mismetti. «Al sindaco di Foligno. Ciao, siamo un gruppo di 10 ragazzi che abitiamo nella zona di via dei Volontari. Noi ogni pomeriggio usciamo per andare a giocare al parco. Una volta c’erano tanti giochi dove ci divertivamo tanto. Adesso sono stati tutti tolti e non sappiamo dove andare a giocare. Vorremmo così tanto che venissero rimessi. E che il parco venisse più curati. Noi ti ringraziamo tanto». Pochi, ma chiarissimi, concetti, quelli riassunti nella lettera diretta al sindaco Mismetti attraverso la quale non si chiedono cose impossibili, quanto semmai un atto di volontà per ripristinare i giochi del parco che costituivano anche una occasione di ritrovo e di svago per i ragazzini e i bambini della zona. «I giochi c’erano - spiega un genitore - poi pare siano stati tolti per questioni di manutenzione e di sicurezza. Di tempo ne è passato parecchio e i nostri figli chiedono soltanto di poter tornare a giocare come sempre hanno fatto, senza dove trovare un parco, peraltro a due passi dal centro storico, che è bello da vivere tutto l’anno. Bello si ma spoglio dei giochi e con la necessità - conclude di una migliore cura». Poche ma essenziali questioni sottolineate, tanto dai ragazzini che hanno scritto la lettera per il sindaco, quanto da parte dei residenti, con pacatezza e senza alcuna velleità polemica. Si chiede semplicemente il ripristino di ciò che c’era. In quella zona a due passi da via Oslavia l’area verde di via dei Volontari è di fatto l’unica “isola” presente e quindi il suo riordino sarebbe gradito ai tanti che per un motivo vivono il quartiere o semplicemente lo attraversano. Il tutto senza dimenticare che la zona è fortemente abitata anche da moltissime coppie giovani con figli e c’è anche una parrocchia, che per i giovani svolge una serie di attività molto seguite. Insomma quella parte di Foligno chiede un miglioramento sensibile dell’aspetto del quartiere. Un miglioramento che passa, così come chiesto dal gruppo di 10 ragazzini, attraverso il ripristino dei giochi del parco di via dei Volontari. Un desiderio non complicato che ridarebbe il sorriso a tanti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Fare il vento è un modo di dire per dire che non si paga al ristorante

di Mauro Evangelisti