Foligno, competitività e competenza: Oma si aggiudica un'importante commessa per il business jet G7000 di Bombardier

Foligno, competitività e competenza: Oma si aggiudica un'importante commessa per il business jet G7000 di Bombardier
di Giovanni Camirri
2 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Giugno 2018, 17:11

FOLIGNO - Competitività e competenza: Oma si aggiudica un'importante commessa dopo selezioni internazionali durate 2 anni. Lo scorso 23 maggio Oma ha ricevuto notifica da Safran Landing Systems di essersi aggiudicata la gara per la fornitura completa di sette attuatori relativi al sistema carrello del nuovo business jet G7000 di Bombardier. Nello specifico, il pacchetto comprende due attuatori per la retrazione del carrello principale, l'attuatore di retrazione del carrello anteriore, due attuatori sterzo e due attuatori per le porte che chiudono i vani carrello. Il Bombardier Global 7000 è un aereo della canadese Bombardier Aerospace di tipo business jet ad alta velocità. Per battere la concorrenza, i progettisti hanno puntato su aumento di spazio in cabina passeggeri, velocità, autonomia e rispetto delle normative anti-inquinamento con previsioni di vendita di circa 40/50 velivoli l'anno per 15 anni. Questo nuovo successo va ad ampliare la fornitura di OMA per lo stesso velivolo, che già comprende due equipaggiamenti attualmente in produzione: lo Steering Hydraulic Manifold e il Side Brace Actuator. La competizione per questo ultimo pacchetto di attuatori, che Safran ha lanciato addirittura nel 2015, si è conclusa a favore di OMA dopo essersi articolata in diverse fasi successive di selezione, tese a verificare le effettive capacità dei potenziali fornitori ad industrializzare gli equipaggiamenti, gestirne il contemporaneo flusso produttivo durante la vita del programma e garantire il rispetto dei requisiti contrattuali in termini di qualità, tempistiche di consegna e redditività. «Tale successo - ha detto il presidente di Oma, Umberto Nazzareno Tonti - mostra, ancora una volta, come il cliente Safran riconosca in Oma un partner strategico e affidabile, "soprattutto in considerazione del fatto che Oma è stata designata quale fornitore esclusivo di tutto il set di equipaggiamenti costituenti l'intero sistema di attuazione del carrello di atterraggio del G7000». Considerando che Safran già si posiziona quale secondo cliente in termini di fatturato nel portafoglio di Oma, il fatto che il colosso francese abbia costante interesse nell'aumentare la propria presenza in Oma, non può che rendere merito al lavoro svolto negli ultimi anni su tutti i programmi Safran, confermando, inoltre, che la strada intrapresa, volta a coniugare attenzione al cliente, qualità dei prodotti forniti e puntualità nelle consegne, permetterà ad OMA di vincere la sfida di competitività che il mercato globale aeronautico costantemente ci pone di fronte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA