Foligno, battesimo dell'aria per 150 studenti dell'Itt “Leonardo da Vinci” in collaborazione con l'Aeroclub

Giovedì 24 Ottobre 2019 di Giovanni Camirri
Foligno, battesimo dell'aria per 150 studenti dell'Itt “Leonardo da Vinci” in collaborazione con l'Aeroclub

FOLIGNOI - “Cultura aeronautica”. E’ il corso attivato da due anni dall’Itt “Leonardo Da Vinci” di Foligno che mercoledì e giovedì è culminato nel battesimo dell’aria degli studenti che vi hanno partecipato. Un volo reso possibile grazie alla preziosa collaborazione dell'Aroclub cittadino guidato dal presidente Lucio Reato. A piegare l’articolazione del progetto scolastico è il professor Rossano Mattioli che, nel caso specifico, coordina il corso di studi di costruzioni aeronautiche. “Con la scuola – spiega il professor Mattioli – abbiamo avviato questo corso di Cultura Aeronautica da un lato per affinare ed elevare la formazione dei nostri studenti. Dall’altro l’abbiamo fortemente voluto anche in forza della realtà produttiva cittadina che proprio nell’aeronautica, nella meccanica fine e nell’aerospazio conta su eccellenze mondiali. Inq uesta due giornbi di volo sono coinvolti – prosegue – 150 studenti che compongono 11 classi della nostra scuola con prevalenza di quelle del triennio e con alcune del biennio. Prima di arrivare alla fase vera e propria del volo a scuola sono state tenute lezioni propedeutiche sugli aeromobili, sulle forze in volo e sui motori degli aerei”. Lucio Reato insieme ad alcuni degli altri piloti dell’Aeroclub hanno portato in volo, e lo rifaranno oggi, gli studenti del “sa Vinci” permettendo loro di vivere una esperienza unica. Un’esperienza che s’è poi estesa, grazie sempre al presidente reato, alla visita in hangar agli alianti dell’Aeroclub con reato che ha illustrato ai giovani scolari le differenze sostanziali tra aereo e aliante declinando le vastissime potenzialità e capacità dell’aliante stesso che riesce a superare in prestazioni diversi aerei a motore. SE quella della cultura aeronautica è una delle prospettive più ampie, sia in chiave di formazione che occupazionali, che il Folignate è in grado di esprimere con proiezioni su scenari mondiali. Basti pensare ad aziende come Oma, Umbragroup o Ncm solo per citarne alcune e si comprende come questo settore di formazione e di lavoro sia particolarmente attrattivo e in continuo sviluppo. Proprio per questo è stata attivata anche una importante collaborazione con l’Aeronautica che, in occasione del 70esimo anniversario della fonazione di Oma, ha portato a Foligno il Corso di Cultura Aeronautica, tenuto dal 60° Stormo di Guidonia che s’è concluso con la prova di volo su velivoli U 208 A. Una grande progetto, quindi, quello messo in campo dell’Itt “da Vinci” che mette insieme studio e territorio in chiave di alta formazione e prospettive occupazionali sempre più legate all’alta specializzazione e al mercato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA