Flaei Cisl Umbria conferma Di Noia segretario: «Energia e partecipazione con un occhio ai rincari delle bollette»

Flaei Cisl Umbria conferma Di Noia segretario: «Energia e partecipazione con un occhio ai rincari delle bollette»
di Lor. Pul.
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Gennaio 2022, 11:09 - Ultimo aggiornamento: 11:13

Ciro Di Noia è stato riconfermato segretario generale della Flaei Cisl Umbria dal consiglio generale che si è riunito lo scorso 22 gennaio a Spello a margine del XV congresso regionale di categoria presieduto dall'ex segretario regionale, Maurizio Ottaviani: «Prepariamo il futuro con energia chiedendoci cosa può rappresentare per noi guardare al futuro con energia» le prime parole di Di Noia dopo la riconferma. Come componenti di segreteria sono stati confermati Lorenzo Rufinelli e Amleto Del Sorbo.

La relazione illustrata da Ciro Di Noia ha riguardato in particolare il coinvolgimento dei giovani, proselitismo, formazione, partecipazione alle scelte aziendali e l'utilizzo ottimale dei fondi destinati al PNRR. Le risorse alle quali si può attingere coinvolgeranno in gran parte l'area infrastrutture e reti, risorse utili per le attività di rinnovamento, potenziamento, efficientamento e digitalizzazione delle reti di trasporto.

«E’ importante che le segreterie regionali di Cisl e Flaei Cisl – ha detto Ciro Di Noia - continuino con una azione sempre più incisiva nei confronti delle istituzioni regionali, affinché si possa accedere alle risorse economiche del PNRR che potranno essere utilizzate nelle aree produttive sia del Ternano che del Perugino per sviluppare centri di ricerca per le energie rinnovabili e la difesa ma soprattutto il potenziamento e l’innovazione delle reti di trasporto di energia e di telecomunicazione».

Il tema dell’energia, poi, risulta essere sempre più fondamentale ed impattante sulle politiche economiche e ambientali a livello mondiale. L’impegno a produrre energia “green” e nel contempo la forte decarbonizzazione non devono andare a gravare sui bilanci economici di famiglie ed aziende: «Il sistema elettrico italiano sta pericolosamente andando in carenza di energia –afferma Ciro Di Noia- Occorre pertanto destinare investimenti corposi alla produzione di energia elettrica». Con conseguente rincaro sulle bollette, pure degli umbri: «Stiamo toccando con mano la cattiva politica energetica con prezzi dell’energia alle stelle, rischio di blackout, con i ricatti di chi fornisce le materie prime».

Il congresso Cisl è stato celebrato con la presenza del segretario generale nazionale Flaei Cisl Amedeo Testa, del Segretario nazionale Graziano Froli, del Segretario generale regionale Cisl Reti Umbria Simona Garofano, del Segretario generale Cisl Umbria Angelo Manzotti, del Segretario Cisl Umbria Gianluca Giorgi, del coordinatore per la Cisl dell’Area Sindacale Territoriale Foligno – Spoleto Bruno Mancinelli e del coordinatore per la Cisl dell’Area Sindacale Territoriale Terni Riccardo Marcelli: i loro interventi hanno arricchito i lavori, soffermandosi, tra l’altro, sui progetti per Pietrafitta e Bastardo, il futuro di Enel che ha ripreso il bacino idroelettrico, l’aumento di capitale sociale di Asm.

A concludere i lavori è stato il segretario generale Flaei Cisl nazionale Amedeo Testa: «Ringrazio Ciro Di Noia e la sua squadra. Già dai primi mesi di lavoro, si nota una bella sintonia e un grande impegno per il raggiungimento dei risultati. Ovviamente, come sempre, non mancherà il necessario supporto da parte della segreteria nazionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA