Consorzio Tevere-Nera, Massimo Manni rieletto
Abolizionisti, entra solo Montori

Lunedì 21 Settembre 2020
Massimo Manni

Elezioni del Consorzio Tevere-Nera, ecco i primi risultati che non sono stati ancora ufficializzi. Il presidente Massimo Manni (Coldiretti) rieletto in prima fascia con 1.708 voti, dove entra anche Moreno Montori (602 voti), rappresentate del comitato abolizionista. Così la prima fascia. Per la seconda, eletto Giovanni Ciardo (594), sindaco di Alviano che batte così Gabriele Vacata (171), altro candidato del comitato abolizionista escluso e poi riammesso alle elezioni per il rinnovo del Cda del Consorzio Tevere-Nera. Per la terza, invece, entrano Giuseppe Malvetani (256), sindaco di Stroncone, e Sergio Tamburini (186), della Coldiretti. Per quanto riguarda i sindaci, resta fuori il primo cittadino di Acquasparta, Giovanni Montani, dato per favorito alla viglia del voto. Ad avere la meglio,  Gianluca Filiberti (11 voti), primo cittadino di Lugano in Teverina Per quanto riguarda i sindaci espressioni degli abolizionisti, ad entrare nel Cda dovrebbe essere Alessandro Romoli (12), sindaco di Bassano in Teverina, provincia di Viterbo
 

Ultimo aggiornamento: 11:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA