"Educare alla legalità".
Il magistrato Gherardo Colombo
a palazzo Gazzoli incontra
350 studenti ternani

Venerdì 10 Gennaio 2020
TERNI - Il magistrato di Mani Pulite, Gherardo Colombo, sarà a palazzo Gazzoli giovedì 16 gennaio, alle 10, per parlare agli studenti di educazione alla legalità.

L’evento dell’associazione Claudio Conti ha il sostegno della Fondazione Carit e la collaborazione dell’ufficio scolastico regionale per l’Umbria, del Comune Di Terni e del Cesvol.
A moderare l’incontro “Educare alla legalità e alla cittadinanza attiva”, al quale prendono parte 350 studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Terni, sarà il giornalista, Riccardo Cecchelin.
A partire dal libro Democrazia di Gherardo Colombo, su cui i ragazzi sono invitati a riflettere, si punta a favorire una partecipazione più attiva e responsabile sulle questioni della lotta alla povertà, alle disuguaglianze e all’esclusione sociale ed economica. E ad inserire le tematiche dello sviluppo sostenibile all’interno dei programmi di educazione formale.
“In un momento di crisi dei valori è essenziale avvicinare le nuove generazioni al rispetto delle leggi e alla cittadinanza attiva. Questo incontro punta a rafforzare il concetto dell’importanza delle regole e delle leggi, quali base della convivenza civile della comunità, fondamentali per l’abbattimento delle disuguaglianze” dice Tomassina Ponziani, che guida la onlus nata in memoria di suo figlio, Claudio.
Un'associazione che ha inaugurato la scuola di formazione professionale “Claudio Conti” in Uganda, sostenuto un orfanotrofio della Bielorussia e che, oltre a sostenere le persone in difficoltà della città di Terni, promuove progetti di legalità e di buona convivenza nelle scuole.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani