Carichi di cocaina nascosti nel bosco
in manette pusher ed i corriere insospettabili

Venerdì 5 Marzo 2021
Carichi di cocaina nascosti nel bosco in manette pusher ed i corriere insospettabili

TERNI Operazione antidroga dei carabinieri  di Terni, che dalle prime ore di oggi, con la collaborazione di  personale Nucleo cinofili di Santa Maria di Galeria (Roma), ha eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere  disposte dal gip su richiesta della locale procura. Sei i provvedimenti in totale. In particolare l'operazione denominata Silva  conclude un'attività d'indagine che ha permesso di  documentare, e quindi disarticolare, l'attività di un gruppo dedito prevalentemente allo spaccio di cocaina in città.  La droga arrivavava settimanalmente dall'Abruzzo e il cairco, non meno di 300-400 grammi di cocaina veniva lasciata in una zona boschiva lungo la Terni-Rieti, barattoli pieni di cocaina che venivano poi prelevati dal gruppo di spacciatori.  Le misure cautelari in carcere hanno raggiunto il marocchino trennenne Jawad El Hasbi, il connazionale 27enne Moncif Gueddad, Daniele Barbanera, 50 anni di Terni ed uno dei corrieri di Avezzano Stefano Luciani, di 60 anni. Mentre non sono stati rintracciati una giovane slovacca di 32 anni, compagna di uno dei due marocchini, e una badante romena di di 46 anni che lavorava a Terni e che sarebbe tornata nel suo Paese di origine e che è accusata anche di aver fatto da corriere della droga sempre dall'Abruzzo.

Ultimo aggiornamento: 15:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche