Doping per palestre e ciclisti, indagati due umbri

Giovedì 30 Gennaio 2020
PERUGIA - Ci sono anche quelle di Perugia e Terni tra le 30 province interessate dall'indagine dei carabinieri del comando provinciale di Ascoli Piceno e del Nas di Ancona volta a smantellare un ingente traffico di farmaci dopanti immessi sul territorio nazionale provenienti dall'Est Europa. Sono 50 le persone indagate a piede libero. Durante le perquisizioni sono state sequestrate migliaia di confezioni di farmaci dopanti. Coinvolte diverse strutture tra palestre e centri sportivi amatoriali, in particolare ciclistici. Migliaia le confezioni di farmaci sequestrate.
Tra le 55 persone indagate nell'ambito dell'operazione antidoping, condotta dai carabinieri del comando provinciale di Ascoli Piceno e del Nas di Ancona ci sono anche due umbri. Si tratta di un ternano e di un tuderte, entrambi frequentatori di palestre nelle rispettive città. Non risultano iscritti a federazioni sportive. Nell'abitazione del primo - in base a quanto si apprende - sono stati sequestrati farmaci anabolizzanti, mentre il controllo a casa del secondo ha dato esito negativo. Ricettazione, utilizzo e somministrazione di farmaci dopanti i reati ipotizzati dagli investigatori nell'ambito dell'inchiesta. © RIPRODUZIONE RISERVATA