Deruta, tabaccaio rapinato sotto casa con il taser

Mercoledì 11 Marzo 2020
DERUTA - È domenica sera. Sta tornando a casa dopo una lunga giornata di lavoro, probabilmente resa anche più pesante dalla giusta preoccupazione di chi ha un'attività commerciale ai tempi del coronavirus. Sta camminando, ma non si accorge che qualcuno lo ha seguito da quando ha chiuso il suo negozio.

È quasi arrivato al suo portone quando in due lo aggrediscono: l'azione è fulminea, la sorpresa, la paura e poi quel brivido lungo tutto il corpo che lo annienta. Perchè i due malviventi in mano hanno un taser: gliel'hanno puntato addosso e hanno premuto il grilletto. Lui ha provato a difendersi nonostante tutto, nonostante la scarica lo abbia indebolito e stravolto. Ma alla fine i due aggressori hanno avuto la meglio: gli hanno cercato tra le tasche per prendergli quello che, evidentemente, sapevano di trovargli addosso, l'incasso della giornata. E una volta trovati i soldi, li hanno presi e sono scappati, lasciandolo a terra in mezzo alla strada sotto casa.

È quanto è successo domenica sera a un tabaccaio molto conosciuto in paese, dove in tantissimi – appena appresa la notizia – hanno espresso la loro solidarietà al commerciante, che si è rivolto ai carabinieri per trovare i suoi aggressori. Ultimo aggiornamento: 14:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA