CORONAVIRUS

Petrucci, nostalgia del rombo dei motori: in quarantena falcia il prato. «Mi manca allenarmi con Dovizioso e non vedo l'ora di ripartire»

Venerdì 3 Aprile 2020
Petrucci, nostalgia del rombo dei motori: in quarantena falcia il prato. «Mi manca allenarmi con Dovizioso e non vedo l'ora di ripartire»

«Sto cercando di utilizzare questo tempo per risolvere alcuni problemi fisici, tra cui quelli avuti alla spalla lo scorso anno a Valencia. Ho anche problemi ad una gamba. Faccio fisioterapia, allenamento leggero e mi concentro sulla mia dieta». Danilo Petrucci, "segregato" nella sua casa di Terni, descrive così le giornate, in attesa che il contagio allenti la presa e si intraveda uno spiraglio di luce nella stagione del motomondiale, con la MotoGp che non ha disputato nemmeno una gara. Nel suo profilo Facebook posta foto e video in cui lavora l'orto di casa e usa la falciatrice: in fondo anche questo è un rumore che può ricordare il rombo dei motori, di cui Danilo ha molta nostalgia.

Coronavirus, da Brignone a Zaytsev, il “grazie” degli assi azzurri: «Oggi gli eroi sono i camici bianchi»

Coronavirus, Pink contagiata con il figlio di 3 anni. La cantante dona un milione alla ricerca

Il pilota della Ducati si tiene in contatto con il compagno di team, Andrea Dovizioso: «Sento Andrea molto spesso, ci mandiamo molti messaggi. In questo periodo mi manca soprattutto non poter fare motocross con lui e i nostri allenamenti insieme». L'ultima volta che sono saliti in sella alle Desmosedici GP20 è stata più di un mese fa, in occasione degli ultimi invernali dal 22 al 24 febbraio, in Qatar: «Sono rimasto molto soddisfatto dei test che abbiamo svolto a Losail. Penso di essere stato uno dei pochi piloti a compiere un'intera simulazione di gara percorrendo 22 giri. La moto è un'evoluzione di quella del 2019, ma la grande differenza quest'anno sono le gomme. Abbiamo lavorato molto per cercare di adattare il setup della moto e lo stile di guida». Il calendario super-concentrato (oggi è stato rinviato anche il gp di Francia a Le Mans, in programma il 17 maggio) costringerà ad un finale di stagione molto intenso. Petrucci spera di approfittarne: «Vorrei migliorare la mia prestazione rispetto alla scorsa stagione. Nel 2019 ho ottenuto la mia prima vittoria in MotoGP e ho lottato per la terza posizione in classifica generale fino a due gare dal termine. Quest'anno vorrei poter rimanere in lotta per quel piazzamento per tutto il campionato. Sicuramente questa stagione sarà una sorpresa per tutti. Avremo un calendario molto fitto, soprattutto negli ultimi mesi, quindi dovremo prepararci bene sia mentalmente che fisicamente e riposare ora, finché ne abbiamo il tempo. Sinceramente, non vedo l'ora di affrontare questo calendario difficile».
 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 4 Aprile, 19:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA