Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Crisi Ucraina: “Diventate volontari di pace”. Appello di Mauro Masciotti di Caritas Diocesana e Fondazione Arca del Mediterraneo di Foligno

Crisi Ucraina: “Diventate volontari di pace”. Appello di Mauro Masciotti di Caritas Diocesana e Fondazione Arca del Mediterraneo di Foligno
di Giovanni Camirri
2 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Marzo 2022, 14:46

FOLIGNO - Emergenza Ucraina, in campo la Fondazione Arca del Mediterraneo di Foligno. “Chiunque voglia collaborare – ha detto Mauro Masciotti presidente della Fondazione e direttore della Caritas diocesana di Foligno – alle attività di volontariato a sostegno degli accolti provenienti dall’Ucraina è ben accetto. Il 20 marzo, terza domenica di quaresima, daremo luogo alla colletta straordinaria pro Ucraina e voluta dalla Cei e da Caritas Italiana. Il 2 e 3 aprile faremo invece una raccolta di generi alimentari nei supermercati e nelle parrocchie in favore dei rifugiati accolti nelle nostre famiglie. Accogliamo la disponibilità di chi volesse aiutare come volontario in questa emergenza cercando figure per ogni tipo di impegno da realizzare presso le nostre strutture di accoglienza, nel servizio mensa, nell’accompagnamento delle persone accolte fino alla formazione dove un ruolo importante di supporto può essere svolto – conclude – dagli insegnanti”. La Fondazione Arca del Mediterraneo sta operando, per quendo riguarda Foligno, nella raccolta fondi che vengono consegnati tramite Caritas Europa alle Caritas dei paesi confinanti con l’Ucraina per rispondere alle necessità di chi è fuggito dalla guerra. Insieme alla Caritas Diocesana Di Foligno la Fondazione Arca del Mediterraneo sostiene direttamente Caritas Ucraina che distribuisce i beni necessari in tutto il paese, compreso il Donbass e supporta la creazione di un hotspot a Varsavia di prossima apertura. C’è poi l’accoglienza sul territorio di alcune famiglie in arrivo dall'Ucraina per le quali si sta predisponendo una raccolta di generi alimentari e vestiario. “Ascoltiamo e orientiamo - aggiunge Masciotti da un punto vista legale, psicologico e sanitario i profughi ucraini arrivati a Foligno attraverso uno sportello di ascolto pomeridiano contattabile al numero telefonico 0742 357337”. Per sostenere gli interventi: Intestatario: Caritas diocesana di Foligno, IBAN: IT 71 C 03069 21705 000 0000 49982, Causale: Emergenza Ucraina. Dalla Diocesi di Foligno viene ribadito che: “Domenica 20 marzo, terza di quaresima, nelle comunità parrocchiali della Diocesi di Foligno si concretizzerà una colletta straordinaria pro Ucraina voluta dalla Conferenza Episcopale Italiana e dalla Caritas Italiana. I proventi saranno devoluti in parte al popolo ucraino attraverso Caritas Ucraina ed in parte a favore dei rifugiati accolti nelle famiglie del nostro territorio folignate. Il 2 e 3 aprile invece si svolgerà una raccolta di generi alimentari nei supermercati e nelle parrocchie sempre a favore dei rifugiati accolti nelle nostre famiglie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA