Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid, positivi giù. Vaccinazioni ferme. Arrivato Novavax

Covid, positivi giù. Vaccinazioni ferme. Arrivato Novavax
di Egle Priolo
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Febbraio 2022, 07:14 - Ultimo aggiornamento: 07:23

PERUGIA Gli attualmente positivi al Covid in Umbria tornano sotto quota diecimila. E mentre arrivano oltre settemila dosi di Novavax (il vaccino proteico che potrebbe convincere gli indecisi) in regione le nuove vaccinazioni sono praticamente ferme. È il quadro sul fronte della pandemia in Umbria, dove in base ai dati della Regione aggiornati a ieri sono 9.536 (il 4,9 per cento in meno rispetto a sabato) i positivi. Ancora in leggero calo i ricoverati negli ospedali, 153 (due in meno), sei dei quali (meno uno) nelle terapie intensive. Nell'ultimo giorno sono stati registrati 667 nuovi positivi, 1.161 guariti e un nuovo decesso. Sono stati analizzati 1.649 tamponi e 5.446 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 9,4 per cento (9,54 sabato).

Intanto ieri, grazie a una spedizione effettuata con furgoni Sda, corriere di Poste italiane, in collaborazione con l'Esercito, sono state consegnate alla Usl Umbria 2 (Dipartimento di Assistenza Farmaceutica diretto dal dottor Fausto Bartolini, coordinatore della cabina di regia regionale sulla governance farmaceutica, 7.200 dosi del nuovo vaccino Novavax. Da oggi ed entro mercoledì verrà distribuito agli hub vaccinali dei sei distretti aziendali e ai medici di medicina generale. Ma in Umbria le nuove vaccinazioni contro il Covid sembrano ferme, nonostante la disponibilità di dosi, i punti vaccinali aperti sul territorio e l'appello dei vertici della sanità regionale a immunizzarsi. In base ai dati sul sito della Regione tra sabato e domenica i vaccinati con prima dose sono aumentati dello 0,0091 per cento, 67 unità, che hanno portato la copertura totale all'85,77 per cento della popolazione vaccinabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA