CORONAVIRUS

Coronavirus, aumenta l’incidenza dei positivi tra bambini e quarantenni

Sabato 4 Aprile 2020 di Fabio Nucci
PERUGIA - Sale l’incidenza dei positivi tra bambini e quarantenni. La scansione delle infezioni elaborata dall’Istituto superiore di sanità mette in evidenza la progressiva maggior presenza di tali fasce d’età tra i contagiati della regione. I dati dei positivi totali certificati dalla Regione, per il secondo giorno consecutivo indicano una risalita, con un + 4,2% che ha portato i “casi totali” a 1.175. In discesa il dato sui ricoveri (-1,4%), impennata dei tamponi e delle persone in osservazione.

La situazione che bisettimanalmente viene fotografata dall’Iss, riguarda l’esito di 806 campioni dai quali emerge che le fasce più colpite restano quelle dei cinquantenni (23,8% dei casi) e dei sessantenni (17,2%). L’età mediana resta pari a 54 anni, ma l’infezione nelle ultime due settimane si è estesa tra i più giovani, in particolare tra i bambini sotto i 9 anni (+1,3 punti percentuali).

Servizio integrale sul Messaggero Umbria in edicola e online "Il Messaggero digital" © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani