CORONAVIRUS

Competenza e cuore, a tre professioniste del San Matteo il premio «Donne e covid-19»

Venerdì 25 Settembre 2020 di Ilaria Bosi

SPOLETO - Il cuore che batte forte sotto il camice bianco, proponendosi all’utente con animo gentile, modi garbati, sorriso accogliente e rassicurante. Sono queste, insieme a un’indubbia professionalità, le qualità che hanno spinto la Fondazione Onda a insignire tre eccezionali professioniste in forza all’ospedale di Spoleto del premio “Donne e Covid-19”, che verrà consegnato lunedì mattina a Milano, in una cerimonia che si svolgerà in videocollegamento con il San Matteo degli Infermi. Ad essere premiate sono tre donne che rappresentano un grande punto di riferimento per l’ospedale cittadino, sia in corsia che negli uffici. Si tratta di Nives Alberetti,
collaboratore amministrativo dell’ufficio di segreteria della direzione del presidio ospedaliero e delle dottoresse Natalina Manci (dirigente medico nel reparto di Ostetricia e Ginecologia) e Stefania Montori (coordinatrice infermieristica del reparto di Medicina – UTIC). “Le dipendenti - viene riportato nella motivazione - si sono distinte per qualità professionale, abnegazione ed attaccamento al lavoro. Con diligenza ed entusiasmo sono riuscite a garantire standard qualitativi molto elevati, grazie pure alle loro doti di umiltà e cortesia, unite sempre ad un sorriso sincero, nonostante le difficoltà, anche personali, legate al particolare momento di emergenza sanitaria”. Tre donne, quindi, che per il sistema sanitario locale rappresentano un fiore all’occhiello e con le quali si è anche congratulato il commissario straordinario Massimo De Fino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA