Castel Ritaldi, sventolano i tricolori: patto di comunità per tornare più forti

Castel Ritaldi, sventolano i tricolori: patto di comunità per tornare più forti
di Ilaria Bosi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Aprile 2020, 13:01 - Ultimo aggiornamento: 19:06

CASTEL RITALDI – Più di 50 bandiere tricolori esposte sulle vetrine di tutti i negozi e di molte attività produttive, artigianali, professionali del territorio. È un segnale forte, di compattezza, solidarietà e resilienza, quello che arriva da Castel Ritaldi, dove gran parte delle attività che operano nel Comune hanno stretto un patto, in attesa di tornare più forti. All’iniziativa, promossa dai commercianti e dall’Associazione sportiva dilettantistica La Castellana (la squadra di calcio locale che pochi mesi fa ha festeggiato i 50 anni dalla fondazione), hanno partecipato sia le attività che sono state costrette a chiudere per le disposizioni governative, sia quelle “necessarie”, rimaste quindi sempre aperte. Al centro di ogni bandiera italiana c’è un messaggio: «Aprile 2020. Dietro ogni serranda abbassata ci siamo noi. Noi che senza di voi non avremmo modo di esserci. Noi che con voi e per voi siamo e saremo presenti sempre. È nella crisi – è scritto ancora nel messaggio – che emergono i valori sommersi da decenni e che ci daranno la spinta necessaria per ripartire con più determinazione e più entusiasmo. Siamo una comunità unita e forte. Torneremo a guardarci negli occhi. Riconoscerci e sorridere». Un messaggio che, aggiunto al colpo d’occhio delle bandiere, issate tutte alla stessa altezza, emoziona e dà speranza. E, soprattutto, testimonia il grande senso di comunità che, anche in un periodo difficile come questo, dovuto all’emergenza coronavirus, rende uniti e consapevoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA