CORONAVIRUS

Coronavirus, a Perugia anche l'Esercito per i controlli

Martedì 24 Marzo 2020
Un mezzo dell'Esercito lungo Corso Vannucci in una foto di repertorio
PERUGIA - Un rafforzamento dei servizi di vigilanza attraverso l'intensificazione dei controlli anche con
l'ausilio di militari dell'Esercito, alla luce dell'attuale quadro normativo per il contenimento del contagio da coronavirus. È quanto ha stabilito il tavolo tecnico che si è svolto alla Questura di Perugia, alla presenza del questore, Antonio Sbordone, a seguito del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, tenutosi  lunedì.
Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Esercito, Polizia Provinciale e Polizia Municipale i partecipanti a questo importante incontro, che metteranno in campo tutte le proprie forze al fine di potenziare
le vigilanze e i controlli. Tutto il territorio comunale, riferisce una nota della questura, , «è stato diviso in settori nell'ambito dei quali sono stati individuati obiettivi sensibili come adesempio strutture ospedaliere, uffici postali ma anche stazioni ferroviarie di autobus nonché aree verdi, che possono costituire luoghi di assembramento. Analoghe previsioni sono state fatte per l'intero territorio provinciale. Si tratta di un impianto complesso ma abile, che sarà implementato o modificato a seconda delle esigenze».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi