CORONAVIRUS

Coronavirus, calano le telefonate al numero verde della Regione

Sabato 29 Febbraio 2020
Un referto tipo dei tamponi per il coronavirus dell'ospedale di Perugia
PERUGIA - Sono passate da una media di 350 al giorno della scorsa settimana, alle 200 di sabato le telefonate ricevute dagli operatori che rispondono al “Nus” (Numero Umbria sanità 800636363, a disposizione dei cittadini per chiarimenti sulla diffusione e prevenzione dell’infezione da coranavirus: a darne notizia è l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto.
«Lo scorso fine settimana, dopo la notizia dei focolai in alcune regioni italiane – ha detto l’assessore – al numero verde regionale sono arrivate moltissime chiamate di cittadini fortemente preoccupati.  Da ieri la situazione si sta normalizzando e gli operatori, dalle 5 postazioni attive dalle 8 del mattino alle 20, nella giornata di oggi hanno ricevuto 200 chiamate da persone che chiedono informazioni sui due casi registrati in Umbria e se ci sono nuove ordinanze che modificano le disposizioni precedenti».
«Gli operatori – continua l’assessore – stanno rassicurando i cittadini che non c'è alcun focolaio del coronavirus in Umbria e che, al momento, non cambia nulla rispetto alle misure già adottate». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani