Controlli della polizia ma Terni è deserta
Cinque multe per chi era davanti a un locale etnico

foto
Tredici pattuglie fra polizia di Stato, con squadra volante e reparto prevenzione crimine inviato dal dipartimento di pubblica sicurezza, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale, hanno perlustrato ieri diverse zone di Terni. Ancora una giornata di controlli interforze, su disposizione del questore Roberto Massucci. Cinque sanzioni elevate per il mancato rispetto delle normative volte a contrastare la diffusione del Coronavirus. Tre di queste hanno riguardato cittadini trovati all’esterno di bazar alimentari etnici e che si erano assembrati senza alcun motivo valido. Per tutti è scattata la sanzione pecuniaria prevista. Altre verifiche, con 127 persone Identificate in tutto nei 28 posti di controlli eseguiti, hanno riguardato parchi cittadini, aree verdi ed anche cortili condominiali a seguito delle segnalazioni dei cittadini. Sotto la lente anche i Comuni del comprensorio temano, compresa la zona rossa che riguarda il territorio di Giove, Ferentillo, Arrone e Montefranco.