Chimica, rinnovi Rsu: la Femca Cisl è il primo sindacato

Chimica, rinnovi Rsu: la Femca Cisl è il primo sindacato
di Lor. Pul.
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 13:10

Cinque delegati eletti all'Alcantara, quattro alla Saci Industrie e due alla Bfit. La Femca Cisl è il primo sindacato dopo i rinnovi delle Rsu nel settore chimico. In un contesto generale molto difficile con una crisi energetica tra le più pericolose degi ultimi decenni, il rialzarsi dell'inflazione a livelli degli anni '80, la guerra in Ucraina e la carenza sempre più accentuata delle materie prime, tra i mesi di settembre e novembre di quest'anno si rinnoveranno tutte le Rsu scadute nelle aziende chimiche regionali. «Siamo partiti il 20 settembre - commenta il segretario regionale della Femca Cisl Umbria, Fabrizio Framarini - con il rinnovo della Rsu nella più grande fabbrica chimica della regione, l'Alcantara, dove oltre il 92% dei 550 dipendenti si è recato alle urne. Il risultato ha premiato le sigle confederali, in particolare la Femca Cisl, che si è confermata primo sindacato, aggiudicandosi oltre il 44% dei voti totali. L'ottimo risultato ha permesso di eleggere ben cinque delegati: Cristiano Badinelli (coordinatore Rsu), Alessio Camilloni, Simone Trombetta, Fabio Pepi e Mauro Friggi. A fine settembre è stata poi la volta, sul fronte perugino, della Saci Industrie spa, storica ed importante realtà regionale. Anche qui è stata alta l'affluenza alle urne, che ha raggiunto il 70% degli aventi diritto. Giovanni Amanti è risultato il candidato Femca più votato e sarà affiancato dagli altri colleghi, sempre della Femca Cisl, Alessandro Trentini, Lorenzo Cetra e Raffaele Coppola. All'interno del polo chimico ex Montedison di Terni, il 29 settembre si sono concluse le votazioni in Bfit, azienda nata dalle ceneri della gloriosa Meraklon spA, oggi di proprietà del gruppo belga Beaulieu. Anche in questo caso l'affluenza alle urne è stata alta, superando il 90% degli aventi diritto. Dei 95 votanti, la maggioranza (oltre il 42%) ha scelto la lista della Femca Cisl, che con Stefano Pagliaccia e Marco Perugini si è così aggiudicata due delegati sui quattro disponibili. Il cammino dei rinnovi ora proseguirà nelle altre aziende regionali, ma sicuramente il fatto che la maggior parte dei lavoratori ha finora scelto la serietà dei candidati della Femca Cisl, da una parte ci riempie di orgoglio, ma dall’altra ci carica di una responsabilità di cui siamo però consapevoli e che ci servira per affrontare un autunno che si e già preannunciato molto difficile, a partire dalla vertenza Treofan che, speriamo quanto prima, possa trovare una soluzione con la positiva chiusura della trattativa con HGM» conclude Framarini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA