CORONAVIRUS

Centro, niente ztl aperta
ma parcheggi a prezzi stracciati

Mercoledì 18 Novembre 2020 di Sergio Capotosti

TERNI Niente Ztl aperta, ma parcheggi a prezzi stracciati. Ecco la soluzione che oggi dovrebbe vedere la luce per aiutare i commercianti di Terni, in vista degli acquisti di Natale. Uno shopping tra mille difficoltà che potrà contare su un appoggio in più, nel verso senso della parola. Si tratta della possibilità che ciascun commerciante avrà di posizionare un tavolo all’esterno del negozio per confezionare pacchetti regalo. Tutto nello spazio di un metro quadro di occupazione di suolo pubblico, che il Comune concederà gratuitamente. 
Parcheggi scontati e il metro quadro per i pacchetti natalizi. Queste le prime misure che il Comune intende mettere in campo dall’8 dicembre all’8 gennaio. Iniziative pensate per aiutare i commercianti, che dovranno comunque tenere conto delle decisioni che verranno prese dal Governo in base alla curva dei contagi. In particolare si attende la data del 4 dicembre, quando la Cabina di regia, istituita presso il ministero della Sanità, farà il punto su contagi, ricoveri e terapie intensive per poi valutare eventuali allentamenti.
In vista del possibile cambio di strategia, che consentirebbe a commercianti e ristoratori di riprendere fiato, il Comune di Terni ha studiato le misure da adottare. Niente da fare per l’apertura della Ztl, che era stata chiesta a gran voce dalla Confartigianto. «In queste condizioni non ha più senso un provvedimento come quella della limitazione del traffico», avevano detto dall’associazione di categoria. Se la logica della Ztl è quella di lasciare a casa le auto e preferire gli autobus per raggiungere il centro, ora, con il Covid che dilaga il motto si è stravolto: meno bus e più mezzi privati per circolare. Questo, in sostanza, il ragionamento fatto dalla Confartigianto che aveva chiesto di spegnere i varchi dalle 17. «Anche per consentire - avevano aggiunto dalla Confartigianato - ai cittadini che hanno necessità di fare acquisti di beni sia alimentari che non alimentari nella fascia pomeridiana/serale di rientro nelle abitazioni devono poter accedere con facilità alle attività commerciali e artigianali localizzate nel centro». 
Ma la linea del Comune è quella di puntare sui parcheggi, come avevano chiesto Confcommercio e Confesercenti. Non nella formula già adottata, quella della gratuita nel fine settimana, ma con una nuova iniziativa: dalle 17 in poi il parcheggio a pagamento costerà solo 1 euro, a prescindere dal tempo di sosta. Iniziativa che riguarderà il parcheggio di San Francesco, che praticamente si trova dentro la Ztl. «Aprire la Ztl, con il parcheggio di San Francesco praticamente gratuito a questo punto diventa superfluo», il ragionamento fatto a Palazzo Spada. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA