La Marini si ricandida:
ok dall'assemblea regionale Pd

La Marini si ricandida: ok dall'assemblea regionale Pd
2 Minuti di Lettura
Martedì 18 Novembre 2014, 09:26 - Ultimo aggiornamento: 10:56

PERUGIA - L'assemblea regionale del Pd vota a favore della ricandidatura di Catiuscia Marini alla guida della Regione.

Passa la Marini (tutti i rimasti in sala alle otto di sera sono a favore, tranne due astenuti e i nove civatiani contrari) ma non passa la tattica del segretario regionale Giacomo Leonelli. Lui puntava a

tenere la presidente ma cambiare a prescindere l'intera giunta e il 70 per cento dei consiglieri regionali. E poi resta la clausola primarie: se entro 10 giorni qualcuno si presenta con un bel pacco di firme si faranno.

L'ordine del giorno di Leonelli verrà silurato da un emendamento scritto a quattro mani dal deputato Giampiero Giulietti (giovane turco) e da Luca Barberini (bocciano doc) che in sintesi dice così: «Salvo decisioni della direzione che tengano conto di territorialità, rappresentatività... e per le deroghe c'è lo statuto e la direzione».

Dibattito e tante idee diverse anche a proposito della legge elettorale: cinque collegi, per Valentino Filippetti, mai e poi mai uno solo per i ternani... il risultato è che la direzione regionale tornerà a parlarne anche se il testo della legge è già in commissione al consiglio regionale.

Il servizio completo nel Messaggero in edicola o all'indirizzo Messaggero digital

© RIPRODUZIONE RISERVATA