Carne e pesce per ristoranti etnici:
Perugia, sequestrati 835 kg di cibo

Venerdì 23 Agosto 2019 di Enzo Beretta
Ben 835 chili di carne e pesce surgelati, destinati a riempire i freezer di alcuni ristoranti etnici di Perugia, sono stati sequestrati dai carabinieri forestali di Montepulciano vicino al casello dell’A1. Il cibo - riferisce l'Arma - anziché essere conservato a una temperatura di -18 gradi viaggiava a +8 (fifferenza 26 gradi). L'impianto frigorifero del camion, infatti, era spento. I militari hanno elevato sanzioni amministrative per novemila euro. Nel corso dei controlli è emerso che il carico era partito da una città dell'Emilia Romagna.

Secondo quanto si apprende all’esito dell’ispezione dell’autocarro è emerso che il camionista, un trasportatore extracomunitario dipendente di una società con sede sempre in Emilia Romagna, stava 'muovendo' dal Nord Italia alimenti surgelati senza però rispettare alcune regole piuttosto semplici: per legge la temperatura prescritta da mantenere avrebbe dovuto essere pari o inferiore a un valore di -18 gradi mentre, invece, al momento del controllo quella rilevata nel vano di carico per gli alimenti a bordo del mezzo era di 8 gradi. Oltre al sequestro del cibo i militari forestali hanno dunque elevato sanzioni amministrative per oltre novemila euro. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori attraverso la documentazione analizzata buona parte della merce era destinata esclusivamente a ristoranti etnici o similari nella zona di Perugia, evidentemente inconsapevoli del cattivo stato di conservazione dei prodotti ordinati. I prodotti sequestrati sono stati interamente distrutti.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma