Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il cardinale Bassetti, tornato negativo al Covid, riprenderà la sua attività nel giorno dell'Epifania

Il cardinale Gualtiero Bassetti
2 Minuti di Lettura
Martedì 4 Gennaio 2022, 16:35

PERUGIA - Riprenderà la sua attività dal giorno dell'Epifania il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente
della Cei e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, che ha sconfitto il Covid per la seconda volta. Il cardinale, positivo al Coronavirus dal giorno di Natale, ha ricevuto la notizia dell'esito negativo del tampone nella giornata di lunedì.

Il porporato - annuncia la diocesi - presiederà infatti alle 11, nella cattedrale di San Lorenzo, la celebrazione eucaristica con l'ammissione tra i candidati all'Ordine Sacro del seminarista perugino Samuele Betti.
Nel pomeriggio il cardinale Bassetti si sarebbe dovuto recare in visita alla comunità parrocchiale di San Giovanni Battista, a Ferro di Cavallo di Perugia, per assistere alla tradizionale Sacra rappresentazione dell'arrivo dei Magi che però è stata annullata a seguito delle disposizioni per il contenimento del

contagio da Covid. «Questa pandemia, che continua a metterci a dura prova nel corpo e nello spirito - commenta il cardinale Bassetti -, ci priva nuovamente dell'arrivo dei Magi, tanto atteso dai più
piccoli e di grande insegnamento per noi adulti chiamati a educare i giovani alla fede e ad essere buoni cittadini. L'Epifania ci rammenta il dono più grande di Dio all'umanità: il Bambino Gesù, venuto a salvarci dai tanti mali, dalle tante pandemie, sofferenze e ingiustizie con cui dobbiamo confrontarci nella vita, che a volte ci abbrutiscono e ci rendono malvagi come Erode. Il Signore, però, ha voluto mettere sul nostro cammino tre personaggi misteriosi giunti da Oriente a Betlemme dove Dio si è fatto carne tra gli 'ultimì nel rivelarsi al
mondo. Il cammino di vita di Melchiorre, Baldassarre e Gaspare sia di esempio e di incoraggiamento per tutti, soprattutto nel difficile momento del nostro tempo»

© RIPRODUZIONE RISERVATA