Terni. Cardeto torna a respirare, piantati i nuovi alberi in via Battisti

Terni. Cardeto torna a respirare, piantati i nuovi alberi in via Battisti
di Monica Di Lecce
3 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Maggio 2024, 08:36

TERNI Viale Battisti nel tratto che corre all'interno del quartiere di Cardeto torna ad essere alberato. In questi giorni l'amministrazione comunale ha piantato 19 aceri nelle aiuole rimaste vuote da almeno una decina di anni, da quando cioè sono stati abbattuti gli alberi originari. La piantumazione era una delle priorità sottoposte all'attenzione del Comune nelle scorse settimane dal comitato di quartiere Comunità di Cardeto, non tanto e non solo per tornare ad avere il verde di un tempo, ma anche per una questione di sicurezza visto che spesso e volentieri i residenti della zona sono caduti su quelle aiuole.

«Quando sono stati abbattuti gli alberi ricorda Michele Ritoliposi, rappresentante legale del comitato non sono state tagliate le radici o, comunque, non è stato sistemato il terreno che è rimasto scosceso e diverse persone in questi anni vi hanno inciampato». La richiesta del comitato è stata evasa in tempi record. «Il 14 maggio abbiamo incontrato l'assessora al verde, Mascia Aniello prosegue Ritoliposi e mercoledì 22 è iniziata la messa a dimora»
«Prima della Aniello - racconta Maurizio Scatolini che insieme a Ritoliposi, a Giulia Angelucci, a Filippo De Nardis e a Francesco Petitti fa parte del direttivo del comitato - abbiamo incontrato anche l'assessore Marco Iapadre. Abbiamo sottoposto loro le tre urgenze del quartiere: oltre alla ripiantumazione degli alberi, la viabilità nel tratto compreso tra via Radice e il distributore di benzina e la disinfestazione dalle zanzare. Si è instaurato subito un rapporto collaborativo tanto che, a pochi giorni dall'incontro con l'assessora Aniello, la nostra richiesta è stata presa subito in carico». In questa settimana nel quartiere si sono viste all'opera le ruspe che, prima di mettere a dimora gli aceri, hanno ripulito il terreno dalle radici dei vecchi alberi.

IL SEGNALE

Un segnale d'attenzione da parte dell'amministrazione comunalale per il quartiere che "carica" il comitato Comunità di Cardeto. «Gli incontri che abbiamo avuto con l'amministrazione comunale sottolinea Maurizio Scatolini - sono stati fondamentali per farci conoscere e far vedere quello che facciamo. Il Comune, infatti, - rivela - sta lavorando alla costituzione di un tavolo permanente con quei comitati di quartiere che si sono dimostrati più attivi e collaborativi. Tavolo che dovrebbe riunirsi con cadenza mensile in cui affrontare le varie problematiche».
Il comitato, attivo anche all'interno del parco Galigani dove ha ristrutturato a proprie spese l'ex casa del custode ottenuta in affidamento da Terni Reti, sta organizzando anche una serie di iniziative e di incontri.
«A breve ci sarà una conferenza sulla difesa della donna anticipa Scatolini in cui interverranno una psicologa e un istruttore di corsi di autodifesa, poi faremo un incontro sulle truffe agli anziani. Infine insieme all'asilo nido Coccinella stiamo preparando una festa per i 40 anni di vita di questa struttura».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA