Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calvi dell'Umbria e il suo festival, un mese di agosto tra arte, musica, teatro e spettacoli

Calvi dell'Umbria e il suo festival, un mese di agosto tra arte, musica, teatro e spettacoli
di Paolo Grassi
3 Minuti di Lettura
Sabato 30 Luglio 2022, 14:43 - Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 18:00

L'arte in tutte le sue forme, dal teatro alla danza, dalla musica al cinema, fino alla pittura con mostre. Il mese di agosto, a Calvi dell'Umbria, è dedicato a tutto questo. Grazie al Calvi Festival, settima edizione, pronto a interessare il paese dal 2 fino al 27 agosto, quando si chiuderà con il Gran concerto finale. L'inizio, martedì 2 agosto, è all'insegna delle proiezioni cinematografiche, con una rassegna a cura dell’Associazione Viatores Umbro Sabini in collaborazione con l’Associazione Laura e Morando Morandini, con cinque film d'autore proiettati, uno per sera, tra il 2 e il 6 agosto. Ma il cinema ha anche l'anteprima, dal 21 al 23 agosto, dei cortometraggi candidati al Globo d'oro 2022, con il premio dell’Associazione stampa estera con giuria popolare e giuria di giornalisti ed esperti. Proiettati, negli stessi contesti, anche i cortometraggi vincitori del Premio Rossellini 2021, girati proprio a Calvi dell'Umbria e anch'essi in concorso per il Globo d'oro. Nella sezione teatro, particolarmente interessante è l'evento del 16 agosto, tra teatro e musica, con due ternani, la pianista Cristiana Pegoraro e l'attore, autore e regista Germano Rubbi, che insieme all'attrice Debora Caprioglio danno vita allo spettacolo "Due vite su un pentagramma", ispirato ai diari di Clara e Robert Schumann. C'è poi l'anteprima nazionale il 26 agosto di "Le due sorelle", di Alberto Bassetti, con Laura Lattuada e Sara Biacchi. Teatro anche con "La tovaglia di Trilussa" e "L'innaffiatore del cervello di Passannante". Attesa anche per l'esperienza scientifica in notturna del Teatro del cosmo, il 18 agosto ai campi sportivi, con l'osservazione del cielo stellato. Molto attesa anche "La notte del Labirinto", del 13 agosto, quando dalle ore 19 in poi, per le vie e le piazze i Calvi, si articolano spettacoli ed eventi di musicisti di strada, artisti e performer. Oltre ad offrire il concerto finale, la sezione musica propone anche altri momenti, tra i quali la musica etno-surrealista di Raffaello Simeoni che propone l'11 agosto "Orfeo e le altre storie" e una serata omaggio a Lucio Dalla il 12 agosto. Previste mostre ed esposizioni dei pittori Marco Marciani e Barbara Weiss. Non manca uno spazio dedicato alle fiabe, con incontri ed eventi pomeridiani venerdì 5 e domenica 14, a cura dell'attrice, narratrice e antropologa Liuba Scudieri. La lunga rassegna calvese si pone anche nel 2022 l'obiettivo di proporre ai visitatori qualità artistica. «Qualità - conferma su questo in una nota degli organizzatori Francesco Verdinelli, ideatore e direttore artistico del Calvi Festival - è la parola chiave del nostro Festival, sin dalla prima edizione del 2016».

© RIPRODUZIONE RISERVATA