Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calvi, Comune più virtuoso dell'Umbria nella raccolta differenziata. In arrivo anche la "bacheca del riuso".

Calvi, Comune più virtuoso dell'Umbria nella raccolta differenziata. In arrivo anche la "bacheca del riuso".
di Francesca Tomassini
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Dicembre 2021, 16:44

Calvi torna ad essere protagonista nella tutela dell’Ambiente e nel rispetto della natura e del territorio. Oggi, nell'ambito di una cerimonia alla presenza del sindaco Guido Grillini e del presidente di Asm Terni, l'associazione Viatores Umbro Sabini, ha ricevuto un riconoscimento da Asm per essersi distinta nell'ambito della raccolta rifiuti e aver intrapreso diverse attività mirate con la partecipazione delle scuole del paese fra le quali lo svolgimento delle giornate in materia di raccolta differenziata.

Dopo il premio ricevuto nel 2020, medaglia d’oro Legambiente per il Comune più virtuoso dell’Umbria per la raccolta differenziata, Calvi dunque prosegue su una strada lastricata di cooperazione, collaborazione e partecipazione fra istituzioni e cittadini. 

Nell'ambito delle iniziative messe in atto per ridurre il più possibile qualsiasi forma di rifiuto a breve sarà attivata la ‘bacheca del riuso’.  Un servizio totalmente gratuito rivolto alla cittadinanza  che tramite l’App di Junker, in una apposita finestra possono inserire foto di oggetti ancora utili. Chi consulta il database può decidere se prenderli per riutilizzarli a sua volta. 

«Siamo molto soddisfatti. La percentuale annuale raggiunta è del 92% - afferma l’assessore all’Ambiente Sandro Spaccasassi - Questo risultato si è potuto avere grazie alla forte sinergia fra i cittadini, l’Asm (il servizio di gestione rifiuti) e l’Amministrazione Comunale calvese. Se uno di questi tre attori viene a mancare i risultati non possono che essere inferiori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA