GEORGE FLOYD

Black lives matter, piazza piena e inginocchiata anche a Perugia

Domenica 7 Giugno 2020 di E.Prio.

PERUGIA - Black lives matter, la manifestazione pacifica contro razzismo, discriminazioni e violenza che sta facendo il giro del mondo, dopo l'uccisione di George Floyd a Minneapolis causata da un poliziotto, è arrivata anche a Perugia.

Ha riempito – a distanza e con le mascherine – piazza IV Novembre di giovani, famiglie e associazioni di universitari: nessuna bandiera, nessuno schieramento politico ma solo cartelli. «Insegna l'amore non l'odio», «Racism isn't getting worse, is gettin' filmed», il razzismo non sta peggiorando, viene filmato, «Amate le persone nere come la loro cultura», insieme a tutti gli slogan della campagna #blm: «Black lives matter, siamo tutti umani», «No justice, no peace», «I can't breath», non respiro, «Justice for George Floyd», «White silence = violence».
Oltre a uno spazio aperto per raccontare le proprie storie e sensibilizzare contro il razzismo, mentre gli organizzatori ricordavano in continuazione di restare a distanza di sicurezza e di tenere la mascherina sul viso, il momento più sentito è stato quando in piazza tutti si sono inginocchiati per 8 minuti e 46 secondi, esattamente tutto il tempo per cui il poliziotto americano ha tenuto il ginocchio sul collo di Floyd provocandone la morte.

Ultimo aggiornamento: 10 Giugno, 10:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA