Bimba annegata in piscina, il tuffo del carabiniere elicotterista:
«Purtroppo non è servito»

Martedì 12 Maggio 2020 di Giovanni Camirri
Dietro la rete, la vecchia piscina in cui è annegata la bimba

FOLIGNO Tantissime le persone (tra forze dell'ordine e volontari) che martedì hanno partecipato alle ricerche della piccola, concluse con il tragico ritrovamento.  Un epilogo terribile, che ha commosso gli stessi soccorritori. Tra loro anche il carabiniere in forza al nucleo elicotteristi, che mentre sorvolava la zona ha scorto la sagoma della piccola. L'elicottero a quel punto si è abbassato e il carabiniere si è gettato in acqua. Un tuffo in cui tutti hanno riposto grande speranza, ma che purtoppo si è però rivelato inutile. Il cuoricino della bimba aveva infatti già cessato di battere. Il carabiniere ha recuperato con dolcezza quel corpicino, adagiandolo a bordo vasca, dove è intervenuto il personale del 118. 
L'INCHIESTA
Sull'accaduto, come avviene in questi casi, verrà aperta un'inchiesta dalla Procura di Spoleto. Sono numerosi gli aspetti che la magistratura dovrà chiarire. Il sostituto di turno, la dottoressa Elisa Iacone, è rimasta sempre in contatto con i carabinieri per seguire in tempo reale gli sviluppi del caso. Il feretro della piccolina verrà trasferito ora a Perugia. E proprio qui, nell'istituto di Medicina legale, verrà effettuata nei prossimi giorni l'autopsia. Nel tardo pomeriggio di martedì a Foligno è arrivato anche il medico legale.
LE PRIME IPOTESI
La bambina è  stata individuata dall'elicottero dei carabinieri all'interno della piscina di una villa (nella foto, la vasca si scorge dietro la rete), che un tempo pare fosse adibita ad agriturismo. Una zona di campagna, distante all'incirca un chilometro e mezzo, in linea d'aria, dall'abitazione di famiglia da cui si sono perse le tracce della bambina, intorno alle 13.30. Secondo una prima ricostruzione, da accertare, la piccola sarebbe uscita insieme ai suoi amati cani, due dei quali labrador. Poi è  arrivata vicino alla piscina, dove è caduta senza possibilità  di salvarsi. Non è  ancora chiaro se la bimba sia scivolata e i cani abbiano tentato di salvarla  o se abbia seguito i due cani che comunque non  l'hanno mai abbandonata. L'elicottero l'ha individuata e ha notato pure i cani, rimasti a vegliarla.. Sono stati i carabinieri, coordinati dal comandante della compagnia di Foligno Alessandro Pericoli Ridolfini,  a prestare i primi  soccorsi e poi è  arrivato anche il 118. Per la piccola non c'è  stato nulla da fare. La zona è  stata delimitata: è  atteso l'arrivo del medico legale.

 

Ultimo aggiornamento: 20:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani