Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Baschi. Verso la riapertura del ponte sul Lago di Corbara, previste sei chiusure per eseguire gli ultimi lavori

Baschi. Verso la riapertura del ponte sul Lago di Corbara, previste sei chiusure per eseguire gli ultimi lavori
di Monica Riccio
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Febbraio 2021, 18:46

Proseguono da parte di Anas (Gruppo Fs Italiane) i lavori necessari a riaprire al traffico pesante il ponte sul Lago di Corbara, lungo la strada statale 448 “di Baschi” (itinerario Todi-Orvieto). «Per consentire le prossime fasi lavorative - spiega una nota Anas - saranno necessarie sei chiusure totali del ponte da 24 ore ciascuna, con deviazione del traffico sulla viabilità alternativa, al fine di consentire la maturazione del calcestruzzo nell’ambito delle attività per il consolidamento delle travi. In particolare, la prima chiusura è prevista per giovedì 11 febbraio, dalle 9:30 alle 9:30 del giorno successivo. La seconda chiusura sarà disposta il successivo lunedì 16 febbraio dalle 9:30 alle 9:30 del giorno successivo.»

In alternativa, nei giorni di chiusura il traffico proveniente da Orvieto e diretto a Todi potrà utilizzare l’autostrada A1 fino a Orte e proseguire sulla SS3bis “Tiberina” (E45) fino a Todi (viceversa per il traffico in direzione Orvieto). Inoltre, le autovetture e i veicoli fino a 3,5 tonnellate potranno utilizzare la strada regionale 79bis da Orvieto Scalo a Pontecuti (innesto SS448) e viceversa.

«Al di fuori delle giornate di chiusura - continua la nota - il traffico continuerà ad essere regolato a senso unico alternato con semaforo e divieto di transito ai mezzi pesati superiori a 3,5 tonnellate, ad eccezione dei soli autobus che percorrono la linea E643 del servizio extraurbano di Busitalia e dei mezzi dei Vigili del Fuoco con massa a pieno carico inferiore a 21 tonnellate. Il completamento dei lavori - si conclude - è previsto nel mese di maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA