Assisi, aggredito alla stazione
da un nordafricano

Domenica 5 Agosto 2018
Nella foto d'archivio la stazione di Assisi
ASSISI - Un uomo di Ancona di 47 anni è stato aggredito nella stazione ferroviaria di Assisi da
un nordafricano, un marocchino di 33 anni residente a Riccione,  «improvvisamente e senza alcuna ragione» ha spiegato la stessa vittima alla polizia, che ha denunciato il presunto responsabile. L'uomo, colpito con un pugno alla bocca, ha riportato lievi lesioni giudicate guaribili in cinque giorni dai medici del pronto soccorso. Il 47enne - ha riferito la polizia - era seduto su una panchina lungo i binari. Improvvisamente lo straniero, che era su una panchina adiacente alla sua, avrebbe cominciato ad inveire contro di lui dicendogli di andare via. L'uomo ha chiesto spiegazioni, ma è stato colpito da un pugno. Il giovane aggressore avrebbe poi preso una bottiglia di vetro in un contenitore dei rifiuti tornando quindi dal 47enne, che è riuscito a scappare e a trovare rifugio nei locali della biglietteria della stazione, il cui operatore ha chiesto l'intervento della polizia.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma