Anas interverrà sui ponti stradali del ternano a rischio: il primo sulla provinciale di Giove. Sollecito del Presidente della Provincia.

Venerdì 15 Novembre 2019 di di Marcello Guerrieri
Ponte Caldaro sulla Tiberina
I ponti stradali sulla viabilità ordinaria della provincia di Terni hanno la necessità di essere verificati: e per questo il presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi, ha sollecitato i vertici Anas dell’Area compartimentale Umbria per verificare interventi urgenti di messa in sicurezza e consolidamento proprio dei ponti stradali maggiormente danneggiati dagli eventi sismici del 2016. Durante l’incontro il presidente della Provincia, insieme al vice prefetto di Terni Andrea Gambassi e ai tecnici del settore viabilità dell’ente, ha ribadito ad Anas le criticità già più volte rimarcate ed ha chiesto tempistiche certe e modalità di intervento in ragione della necessità di garantire in tempi rapidi sicurezza per il traffico civile e commerciale.
In particolare il presidente, oltre ad una richiesta di intervento su tutte le situazioni presenti lungo la rete stradale, ha ricordato ad Anas i tre ponti che presentano le maggiori criticità e che riguardano due strutture stradali nell’amerino e una nel narnese. Si tratta, per l’amerino, dei ponti sulla SP 31 di Giove e sulla SP 8 di Amelia, e per il narnese, del ponte sulla SP 3 Ter. Lattanzi ha ricevuto da Anas rassicurazioni sul cronoprogramma degli interventi che sarà il seguente:
Per il ponte sulla SP 31 di Giove, Anas prevede l’avvio dei lavori entro il corrente anno. Per quanto concerne invece il ponte sulla SP 8 di Amelia, è previsto il riappalto dei lavori, dopo il fallimento della ditta precedente, entro novembre di quest’anno, mentre per la situazione sulla SP 3 Ter di Narni i lavori saranno avviati a primavera del 2020, essendo stata anche convocata una conferenza dei servizi il 28 ottobre scorso.
La Provincia ha inoltre riproposto ad Anas la difficile situazione presente sulla SP 67 Valserra, dopo gli incendi che interessarono la zona e i conseguenti forti danneggiamenti. Il presidente ha sottolineato l’esigenza di interventi risolutori per garantire sicurezza per i mezzi in transito e ripristino delle normali condizioni di viabilità. A tale proposito Anas ha comunicato al presidente l’intenzione di bandire la gara d’appalto per i lavori entro l’anno e di iniziare le opere a primavera 2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma