Amelia, omaggio a Peter Brook. «Incontro ravvicinato con un uomo straordinario»

Amelia, omaggio a Peter Brook. «Incontro ravvicinato con un uomo straordinario»
di Francesca Tomassini
3 Minuti di Lettura
Martedì 20 Settembre 2022, 22:55

AMELIA Oltre il visibile, associazione cinefila amerina, propone una rassegna omaggio a Peter Brook.

«Regista teatrale e cinematografico di fama internazionale -spiega il presidente Fulvio Di Dio - passando dall’Inghilterra alla Francia, Brook ha segnato la strada per centinaia di attori e aperto gli occhi a migliaia di spettatori proponendo un teatro diverso, mobile, aperto, semplice ma non improvvisato, lineare ed essenziale ma mai povero. Ecco il nostro omaggio a questo leggendario drammaturgo e regista scomparso da poco all’età di 97 anni a Parigi». 

Una tre giorni con tanti ospiti, realizzata in collaborazione con UILT Umbria, Centro studi nazionale UILT, KTM, Forme dell’Anima e assessorato alla cultura del Comune di Amelia.

Programma

Tutti i film saranno proiettati ad Amelia nella sala comunale Boccarini 
piazza Augusto Vera, 10

Venerdì 23 settembre - ore 21.00
Il signore delle mosche, regia di Peter Brook, Gran Bretagna, 1963, 90’ – v.o.sott.it.


Presentazione a cura di Flavio Cipriani (direttore Centro Studi nazionali UILT), Lorenzo Mango (professore all'Università Orientale di Napoli) e M.G. Hansen (regista, formatrice)

Prima del film: Video-intervista a Peter Brook e video-messaggio di Eugenio Barba

Durante la Seconda Guerra Mondiale, i bambini di un prestigioso collegio britannico fuggono con un aereo. Quando si schiantano su un'isola deserta, i quindici ragazzi cercano di organizzare la loro sopravvivenza senza gli adulti.
Tratto dal capolavoro (pubblicato nel 1954) di William Golding, Premio Nobel per la Letteratura 1983.

Nomination Palma d'oro al Festival di Cannes 1963. Fra i migliori dieci film dell'anno al National Board of Review of Motion Pictures 1963.

Sabato 24 settembre – ore 21.00
Marat/Sade, regia di Peter Brook, Gran Bretagna, 1966, 116’ – v.o.sott.it.

Prima del film interventi a cura del Centro Studi nazionale UILT e UILT Umbria

Chiuso in un ospedale psichiatrico, il marchese de Sade decide di organizzare uno spettacolo teatrale sulla vita del rivoluzionario francese Jean-Paul Marat. Dirige perciò gli altri pazienti che, man mano che entrano nella propria parte, si lasciano travolgere dalla violenza della rappresentazione, diventando così difficili da controllare.

Nastri d'Argento 1969: Miglior regia film straniero a Peter Brook.

Domenica 25 settembre – ore 17.00
IL Mahabharata, regia di Peter Brook, Gran Bretagna, Francia, USA, 1989, 173’ - v.o.sott.it. - Ediz. Restaurata


Presentazione a cura di Forme dell’Anima

Nel 1985 ad Avignone, di fronte a un pubblico curioso ma certamente impreparato a quello che sta per vedere, un ragazzino incontra un vecchio poeta. È l'apertura de "Le Mahabharata" di Peter Brook: uno spettacolo che ha fatto storia, sul più vasto poema epico in sanscrito della letteratura indiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA