Amelia, la Giunta Pernazza sostiene la battaglia per l'ospedale comprensoriale. Firmata la petizione presentata da sindacati e cittadini.

Domenica 22 Novembre 2020 di Francesca Tomassini

AMELIA- Sulla questione ospedale ieri mattina la Giunta ha deciso di scendere in campo a fianco dei cittadini e dei sindacati. A fare le veci della sindaca Laura Pernazza assente per motivi di salute, sono stati il vicesindaco Andrea Nunzi e l'assessora alle politiche sociali Antonella Sensini che hanno firmato la petizione presentata da sindacati  Spi cgil, Fnp cisl e Uil pensionati. e gruppi di cittadini, impegnando il Comune a portare in Regione la richiesta di terminare l'iter per il nuovo ospedale comprensoriale come da progetto approvato e di attivare subito il bando per la sua costruzione. In uno scenario di mobilitazione generale, i due assessori hanno ricevuto dai sindacati Spi e Cgil Narnese Amerino le oltre 1800 firme raccolte fra la popolazione a favore della causa, mentre un lungo corteo di auto sfilava a clacson spiegati davanti all'ospedale. L'ennesima manifestazione di piazza con cui i cittadini hanno voluto esprimere il loro dissenso rispetto alla decisione del Commissario Straordinario Massimo De Fino di depotenziare i servizi erogati da entrambi gli ospedali, e rivendicare il proprio diritto alle cure. Dal 7 novembre, cioè da quando con una email i circa 60.000 utenti del comprensorio amerino e narnese si sono visti chiudere in faccia le porte delle sale operatorie e degli ambulatori per le terapie oncologiche, si è assistito ad una vera e propria mobilitazione che ha visto scendere in piazza contemporaneamente, a Narni e ad Amelia, cittadini, sindacati e alcuni rappresentanti delle istituzioni. A fronte delle proteste qualche passo indietro è stato compiuto, ma secondo i cittadini non abbastanza tanto che i gruppi che si sono costituiti in queste settimane promettono di continuare a dare pacificamente battaglia fino a che le loro istanze non saranno accolte. Adesso si attende giovedì quando i sindaci Laura Pernazza e Francesco De Rebotti incontreranno in Regione la presidente Donatella Tesei e l'assessore alla sanità Luca Coletto per discutere del futuro del nuovo ospedale comprensoriale. All'ordine del giorno la nuova bozza di accordo di programma che i due sindaci hanno ricevuto la scorsa settimana. Come anticipato da entrambi, diversi i nodi da sciogliere prima che si configuri una concreta possibilità di firma. Al primo posto quello economico. Con il passaggio dai 50 agli 80 milioni indicato nella bozza, secondo quanto precisato da De Rebotti nei giorni scorsi, sarà fondamentale sapere, prima di firmare, se occorreranno in merito altri passaggi al Ministero. Altrettanto imprescindibile sarà verificare la disponibilità, la certezza e l'immediatezza dell'erogazione dei fondi Cipe. Ultimo ma non meno importante la conferma circa l'adozione del progetto esecutivo ormai approvato.

Ultimo aggiornamento: 19:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA