Comunità incontro, evade dai domiciliari
con un'auto di servizio
poi rapina supermercato e acquista droga

Sabato 4 Luglio 2020
 Evasione, furto aggravato, rapina aggravata  e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tutto  commesso in poco più di 6 ore tra Amelia e la Capitale.  È quasi un «record» di cui si è reso protagonista un romano di 36  anni, pregiudicato.  L'uomo si trovava agli arresti domiciliari alla Comunità di recupero
di Amelia, ma ieri ha deciso di tornare «sulla breccia»: ha  rubato un'auto di servizio della struttura (con tanto di maxi logo sulla fiancata), a bordo della quale ha  fatto rientro nella Capitale, ha rapinato un supermercato di via  Acquaroni e poi, con i 500 euro presi dalle casse, è andato a  rifornirsi di eroina e cocaina in via dell'Archeologia.  A porre fine alle sue scorribande ci hanno pensato i Carabinieri della  Stazione Roma Tor Bella Monaca che lo hanno rintracciato proprio  mentre si aggirava nella piazza di spaccio.Nelle sue tasche i militari  hanno rinvenuto 5 dosi di eroina e 4 dosi di cocaina, appena  acquistate, oltre a 400 euro che è parte del provento della rapina al
supermercato decurtato del prezzo di acquisto della droga. Sempre in  via dell'Archeologia, inoltre, i militari hanno rinvenuto l'auto  rubata alla Comunità. Il 36enne è stato ammanettato e portato nel  carcere di Regina Coeli, dove rimane in attesa delle decisioni  dell'Autorità Giudiziaria Ultimo aggiornamento: 12:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA