Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Amelia, cinema del reale. Ospiti in sala registi e attori, per dialogare con il pubblico.

Amelia, cinema del reale. Ospiti in sala registi e attori, per dialogare con il pubblico.
di Francesca Tomassini
3 Minuti di Lettura
Sabato 25 Giugno 2022, 11:22

AMELIA Un viaggio attraverso il cinema del reale, indipendente, non allineato, con storie vere raccontate dai protagonisti. Un ponte tra la creatività del documentario d’autore, il giornalismo investigativo e l’indagine sociale, sociologica e anche musicale. Queste le intenzioni dell'associazione Oltre il Visibile che dal 24 al 26 giugno propone una rassegna sull'idea documentaria. Una serie di proiezioni accompagnate dalla presenza del regista e di altri componenti del cast con cui il pubblico avrà la possibilità di dialogare. 

PROGRAMMA

Amelia (Tr) -Sala Comunale Boccarini
(P.zza Augusto Vera, 10)

Venerdì 24 giugno – ore 21.30
In prima visione
LOS ZULUAGAS, Regia di Flavia Montini, Documentario - Italia, Colombia, 2021, 80’ – v.o.sott.it.

Saranno presenti la regista e il protagonista

Juan Camilo Zuluaga Tordecilla torna in Colombia dopo 25 anni assieme alla sorella Ana Maria e al figlio Esteban; aveva dovuto abbandonare il suo paese nel 1994 all'età di 10 anni assieme al Bernardo Gutiérrez, comandante dell'Ejército Popular de Liberación dal 1987 al 1991, la nuova compagna e il resto della famiglia.

Lì si immerge nell'archivio di famiglia, rivede i luoghi della propria infanzia e attraverso gli scritti sui diari e le foto riemerge il grande dolore che l'ha segnato per sempre, quello della scomparsa della madre, anche lei guerrigliera, rapita a Bogotà da quattro uomini in abiti civili il 25 aprile del 1989 quando Camilo aveva appena cinque anni.

Sabato 25 giugno – ore 21.30
LETIZIA BATTAGLIA – SHOOTING THE MAFIA, Regia di Kim Longinotto, Irlanda, 2019, 97’

Vita e carriera di Letizia Battaglia, fotografa palermitana e fotoreporter per il quotidiano L’Ora, raccontata con taglio intimo e privato, a partire dalla sua turbolenta giovinezza.
Dal lavoro sulle strade per documentare i morti di mafia, all’impegno in politica con i Verdi e la Rete, Battaglia è stata una figura fondamentale nella Palermo tra gli anni Settanta e Novanta.

Domenica 26 giugno – ore 19.00
LA TERRA DEI CANTI, 
Regia di Vincenzo Agosto, Italia, 2021, 86’

Saranno presenti il regista, Cinzia Ferranti e Anna Maria Civico

l film ricostruisce, grazie all’intreccio di interviste, immagini, musiche e parole, tre possibili vie di trasformazione di canti che provengono dalla tradizione orale italiana. Tre vie e tre donne (Giuseppina Casarin, Anna Maria Civico e Antonella Talamonti) che hanno dedicato la loro vita a mantenere vivo e trasformare un materiale musicale e canoro di rara bellezza.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA