CORONAVIRUS

Alviano, rilancio del territorio. "La terra dei condottieri" alla conquista del futuro.

Venerdì 31 Luglio 2020 di Francesca Tomassini
Alviano, rilancio del territorio. "La terra dei condottieri" alla conquista del futuro.

ALVIANO - Si accendono i riflettori su "la Terra dei Condottieri". Sabato 1 agosto alle ore 16.30 presso il Castello di Alviano si terrà il convegno del Think Tank del CST - Consorzio per lo Sviluppo del Territorio dal titolo “Rilancio del territorio: le opportunità del presente per riprogettare il futuro”. L’iniziativa del Consorzio, dedicata alla zona umbra dell’Amerino Occidentale, è patrocinata dai Comuni di Alviano, Guardea, Lugnano in Teverina e Montecchio. 
Il Consorzio presenterà un piano di iniziative pronte a supportare sin da settembre imprese locali e cittadini nelle attività legate alla ripartenza e alla “ricostruzione”. Il CST in questo ambito si propone di offrire orientamento in linea con quelli che sono gli scopi della sua costituzione risalente allo scorso anno.
“Il Governo centrale e le amministrazioni locali stanno tamponando la situazione con strumenti vari - ha dichiarato il Presidente del CST, Luciano Mannaioli- ma non è possibile pensare che ciò basti a far ripartire il tessuto imprenditoriale messo a dura prova in questi lunghi e travagliati mesi. Oltre al diritto di ricevere risposte certe e poter contare su strumenti finanziari sostanziali in grado di consentire il traghettamento delle imprese verso porti più sicuri, in primis quello della sopravvivenza e poi quello dello sviluppo, credo sia anche molto utile fare appello alla capacità da parte delle imprese e dei cittadini di cogliere le opportunità che in tutte le situazioni di crisi, anche le peggiori, emergono all’orizzonte e di contribuire al cambiamento attraverso la propria iniziativa privata, frutto dell’esperienza maturata nei diversi settori".

"Il CST -continua Mannaioli - si propone di segnare il tracciato di percorsi lineari orientati alla riqualificazione che possano condurre non solo alla ripartenza, ma anche alla crescita economica di un territorio che fino a prima del lockdown stentava a decollare soprattutto dal punto di vista turistico". Obiettivo primario del Consorzio in questa fase  è introdurre strumenti concreti come il primo orientamento, favorire la consulenza qualificata nelle diverse discipline, compresi gli ambiti della formazione e della divulgazione medico-scientifica. "Ai nostri tavoli tecnici – continua Mannaioli – si confrontano costantemente esperti di Marketing e Comunicazione, Marketing territoriale e dei servizi turistici, Gestione e sviluppo d’impresa, Sicurezza sul lavoro post Covid-19, Impresa e diritto, Economia e Finanza, Salute pubblica etc. Il primo di agosto vogliamo presentare tutti i dettagli del nostro piano ai cittadini interessati al tema della ripartenza”.
A tale proposito verranno presentati case studies quali ad esempio l’iniziativa “Teverexplora Giovani” - per voce del suo stesso ideatore, l’imprenditore Matteo Carratoni -, un progetto di potenziamento e promozione turistica della Media Valle del Tevere finanziato dalla Regione Lazio. "Vedremo -spiegano dal Cst - come sia stato possibile realizzare il Centro di Sosta Tevere Point in un edificio di Torrita Tiberina, unico nel suo genere, convertito a uso turistico per attività fluviali e collocato in posizione strategica accanto al percorso ciclopedonale, alla Stazione ferroviaria e al pontile per l’attracco dei battelli diretti verso la Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa, destinandolo ad attività ricreative nel Parco Fluviale del Tevere". Il progetto comprende anche la realizzazione della piattaforma digitale di marketing territoriale volta all’attrazione di flussi turistici giovanili e alla implementazione dell’offerta turistica. “L’estensione di questa progettualità all’Alta Valle del Tevere – ha dichiarato Carratoni – potrebbe costituire una leva di sviluppo strategico basata sull’innovazione e la messa a sistema di un territorio che ha molto da offrire in termini di turismo naturalistico e sostenibile”.

Oltre a valorizzare casi emblematici che possono generare emulazione sul territorio nonché estensioni progettuali in Umbria di modelli vincenti, per le attività progettuali il CST coinvolgerà esperti di Marketing territoriale e dei servizi turistici allo scopo di innescare cicli di iniziative commerciali legate al turismo sostenibile ed esperienziale destinate a proporre un’area che presenta molteplici componenti di indubbio pregio ambientale, paesaggistico, culturale, artistico ed enogastronomico. Inoltre in autunno partiranno le attività della piattaforma di ecommerce LTS che potrà interessare anche la Terra dei Condottieri per la veicolazione nei propri esclusivi canali distributivi online di eccellenze enogastronomiche e agroalimentari. Questa iniziativa verrà presentata da uno dei soci fondatori della società specializzata LTS, Raffaele Gagliardi.

“La creazione di sinergie come queste - ha dichiarato Marina Ricci, curatrice culturale e moderatrice del convegno - che vedono da un lato la creatività e l’intraprendenza dei giovani, dall’altro l’esperienza e la professionalità di risorse umane altamente qualificate, dalle carriere consolidate, che operano da decenni sul mercato, sarà fondamentale perché ogni azione sia sempre volta alla crescita culturale, sociale ed economica della comunità. Al convegno – ha continuato la Ricci – parteciperanno specialisti dei diversi settori strategici che potranno contribuire con il loro sapere a una ripartenza sistemica e ragionata quali ad esempio l’Avv. cassazionista Vincenzo Bregola, massimo esperto in materia bancaria e tributaria e l’Avv. penalista Mauro Buono della Camera Penale del Tribunale di Napoli.
Roberto Gattola, esperto della sicurezza del lavoro, volto a offrire informazioni sulle misure e le condotte da adottare nei luoghi di lavoro per poter continuare a operare nel rispetto delle normative post Covid-19 cogliendo altresì le opportunità che consentono di evitare un aggravio della spesa sulla sicurezza in quanto favoriscono il ricorso a strumenti esistenti, spesso non utilizzati dalle aziende per mancanza di un’informazione adeguata. Interverrà anche Francesco Luca Aiello, esperto di gestione e sviluppo d’impresa e i docenti delle diverse discipline che cureranno un ciclo di workshop multidisciplinari in programma a partire dal mese di ottobre. Il primo di agosto al Castello di Alviano sarà anche l’occasione per lanciare “Vita Mediterranea”, la rassegna di incontri gratuiti rivolti alla cittadinanza incentrati sulla prevenzione in tema di salute pubblica".

In rappresentanza dei diversi scienziati coinvolti nel progetto, il primo agosto interverrà il neurologo esperto di Medicina del sonno, Pierluigi Innocenti, past President di Assirem, il quale presenterà i risultati di un questionario somministrato a un campione di persone per il monitoraggio del sonno nei mesi della pandemia. I dati raccolti hanno dimostrato la correlazione fra il trauma collettivo da Coronavirus e l’aumento dei disturbi del sonno con la conseguente insorgenza di fenomeni quali ansia e depressione. Il tema della prevenzione è di grande attualità dal momento che i comportamenti che non tutelano la salute si trasformano spesso in patologie diffuse fra la popolazione, peraltro con aggravio della spesa pubblica a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

La costruzione di un polo didattico e di altre iniziative finalizzate alla tutela della salute pubblica e al miglioramento degli stili di vita dei cittadini faciliterà un approccio più diretto della collettività alla cultura della prevenzione. Il Think tank del CST, letteralmente un serbatoio di idee che opera in modo permanente attraverso la creazione di tavoli tecnici tematici, sta riconfermando il suo ruolo di promotore dello sviluppo del territorio e la sua vocazione a impegnarsi su obiettivi di lungo raggio proiettati fondamentalmente su tre direttrici strategiche, la valorizzazione delle risorse umane, la riqualificazione e la creazione di nuove opportunità. “Puntare sull’uomo e sulla conoscenza in primis – chiude il Presidente Luciano Mannaioli - significa riconoscere alla comunità quella dignità che merita e porre fondamenta solide per il futuro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA