Alcolici a minorenni. Denuncia a un altro bar di Orvieto

Giovedì 3 Settembre 2020 di M.R.

Ad appena 48 ore dai sigilli apposti al Bar Duomo di Orvieto, coinvolto da una denuncia per sommistrazione di alcol a minorenni e chiuso dalla Questura di Terni per 15 giorni, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto hanno denunciato i titolari di un altro locale, sempre del centro storico per somministrazione di bevande alcoliche a minori di 16 anni.

Gli uomini del commissariato, nel corso dei servizi serali, finalizzati alla prevenzione ed alla repressione di violazioni della normativa riguardante assembramenti e movida, hanno accertato che nelle serate scorse un altro bar di Orvieto, aveva venduto shottini a ragazzini quindicenni, in violazione della normativa vigente.

I fatti, ricostruiti dagli agenti guidati dal commissario Antonello Calderini, risalirebbero ad alcune serate fa quando gli investigatori, in borghese, sono venuti a sapere che anche un altro bar aveva venduto shottini, i bicchierini contenenti cocktail ad alto contenuto alcolico. Anche in questo caso sono iniziate le indagini di rito, e si è riusciti a riscostruire la dinamica di quanto accaduto all’interno del locale e infine gli accertamenti svolti sono stati oggetto di una dettagliata segnalazione inviata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni ed alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Perugia, con la quale i titolari del locale sono stati denunciati per somministrazione di bevande alcoliche a minori con età inferiore a 16 anni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA