A Perugia il primo evento con l'arte. Ripartenza sul filo della cultura

I protagonisti dell'iniziativa culturale in centro a Perugia
di Cristiana Mapelli
3 Minuti di Lettura
Domenica 13 Giugno 2021, 11:30

Il primo evento di una lunga serie all’insegna dell’arte. Taglio del nastro, ieri, della mostra “Oltre le nuvole” di “Stenat”, Stefania Natalicchi, al numero 29 di corso Vannucci. Ovvero nello spazio della Fondazione Cassa di Risparmio messo a disposizione gratuitamente dell’associazione Confraternita del Sopramuro, che raduna i commercianti dell’acropoli. Come a dire, le vetrine più centrali di tutto il corso. «Il primo evento – spiega la presidente della Confraternita del Sopramuro Francesca Rotoni - che vede i commercianti e le altre associazioni dell’acropoli unite con un unico obiettivo: far tornare il centro il salotto della città». Un luogo dove far incontrare la bellezza dell’architettura e della storia della città vecchia con l’arte, quella delle performance di artisti locali, nazionale e, come sarà svelato prossimamente, non solo.

ATELIER DIFFUSI

La mostra è ufficialmente il via alla ripartenza dell’acropoli e che vede coinvolti tutti, o quasi, gli attori commerciali della città vecchia. «Non è un caso se iniziamo con un’artista donna – aggiunge Francesca Rotoni - : è cosi che diamo il via ad una collaborazione sinergica tra i commercianti, ma anche con palazzo dei Priori, la Regione e altri comuni umbri. Ci sono Deruta, Torgiano, Bettona, Collazzone, Acquasparta, Castiglione del Lago e, fuori regione, anche Teramo. Eventi ed appuntamenti che rimbalzeranno da un luogo all’altro, per tutto l’anno, con un unico filo conduttore: l’arte in mostra grazie agli spazi messi a disposizioni da Comuni e associazioni gratuitamente per creare tanti piccoli atelier diffusi».

LA MOSTRA

La mostra in corso Vannucci, che sarà visitabile fino al 27 giugno (10-13 e 15.30 – 19.30) è un pre evento 
Tutto questo esploderà, assicurano dalla Confraternita del Sopramuro, con un grande appuntamento di più giorni che si svolgerà ad agosto e i cui dettagli saranno a breve svelati. Di sicuro c’è, dicono i bene informati, che darà visibilità internazionale a Perugia. «I commercianti del centro – conclude Rotoni - hanno deciso di mettere da parte le discussioni, le polemiche e fare davvero squadra, forse per la prima volta, per tornare a dare a Perugia il valore che merita». 

L’ARTISTA

«Da ottobre – spiega l’artista Stefania Natalicchi – non riuscivo più a prendere un pennello in mano. 
Poi, quando ho sentito la ripartenza vicino, sono nuovamente riuscita ad emozionarmi. 
Com’è stato essere selezionata come artista di questo primo evento? Un sogno che si realizza, ho esposto anche fuori Umbria ma farlo nella propria città ha tutto un altro sapore. Voglio dedicare tutto questo a Franco Susta e Pietro Crocchioni». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA