CORONAVIRUS

Zona rossa addio, a Perugia i negozi si preparono a riaprire «Non vediamo davvero l'ora»

Domenica 28 Febbraio 2021 di Cristiana Mapelli
Zona rossa addio, a Perugia i negozi si preparono a riaprire «Non vediamo davvero l'ora»

PERUGIA - Addio zona rossa e bentornata a quella arancione. Per Perugia, che da lunedì cambia colore, significa soprattutto la riapertura dei negozi, le cui saracinesche sono oramai abbassate da 20 giorni. Dopo la firma dell’ordinanza della governatrice Tesei, che durerà sino al prossimo lunedì in attesa del nuovo Dpcm, i commercianti dell’acropoli si stanno preparando alla riapertura. 

APERTURE A META’

Già da ieri le vetrine hanno lasciato le collezioni invernali per colorarsi di quelle primaverili. C’è chi pulisce il negozio, chi ha approfittato delle settimane di lockdown per fare qualche piccolo lavoro di manutenzione e chi, invece, non si è mai fermato continuando a lavorare grazie alla vendita sul web. «Non vediamo l’ora che sia lunedì – spiega Jessica mentre pulisce i vetri del negozio Smooth in via oberdan– Questo punto vendita in realtà si è fermato solo a metà perché vendiamo anche abbigliamento per bambino che, come da Dpcm, è consentito anche in zona rossa. Ma ora torniamo ad accogliere tutti i clienti in vista di una nuova stagione».  Arrivati in corso Vannucci il fermento è ancora più visibile. C’è anche chi, incuriosito, si sofferma a dare una occhiata alle vetrine dei tanti negozi che affacciano sulla centralissima via. Davanti ai pochi bar aperti, come vuole la consuetudine, si forma anche qualche veloce coda: tutti in fila per un caffè d’asporto. 

NOVITA’

I giorni di chiusura per qualcuno è stato anche l’occasione per traslocare in un nuovo negozio.  Come per l’attività di Paolo Mariotti (commerciante e portavoce dell’associazione Perusia Futura) che si è spostato poco più avanti, verso piazza Italia al posto di Desigual che, come annunciato, ha mantenuto solo il punto vendita in un centro commerciale della città.  «Il negozio tornerà ad aprire al pubblico da giovedì – spiega Mariotti – lanciando un nuovo brand alla moda e con pressi super competitivi».

LE REGOLE

Per gli esercizi commerciali di vicinato, medie e grandi superfici di vendita c’è l’obbligo di rispettare la misurazione della temperatura a tutti i clienti agli ingressi dei negozi mantenimento del distanziamento non inferiore a due metri e la garanzia di ricambio di areazione. Accessi di massimo una persona alla volta per locali fino a 40 mq mentre per locali più grandi l’ingresso è regolamentato nel limite del rapporto di una persona ogni 20 mq di superficie lorda di pavimento. Diventa obbligatoria la mascherina FFP2 e fortemente raccomandata anche per la clientela.

© RIPRODUZIONE RISERVATA