CORONAVIRUS

A Orvieto si riapre con il tricolore in vetrina. Iniziativa dei commercianti

Mercoledì 13 Maggio 2020 di Monica Riccio
L'idea, almeno a Orvieto, è venuta a una commerciante del centro storico che poi ha coinvolto via via molti altri colleghi fino a proporre l'iniziativa a "Orvieto per Tutti" associazione che comprende molte attività orvietane e che ha aderito subito convintamente alla proposta.

Lunedì 18 maggio, riapriranno i negozi, molte infatti sono le attività commerciali che da tale data potranno riaprire le saracinesche e tornare a lavorare, e quale miglior inizio, dopo tanti giorni di stop, se non quello benedetto dal tricolore?

Così, a Orvieto, in occasione della riapertura saranno moltissime le vetrine delle attività commerciali che saranno allestite con i colori della bandiera nazionale. Chi proporrà un vestito verde, uno bianco e uno rosso, chi un bagno schiuma all'aloe, uno alla mandorla e uno alla ciliegia, chi un gelato alla mela, uno al limone e uno alla fragola, insomma ogni negozio, non solo del centro storico ma anche delle frazioni, è invitato a colorare la vetrina, la prima vetrina del dopo lockdown, di verde, bianco e di rosso.

"Con questo gesto simbolico - dicono i promotori - vogliamo dare un segno di unità e speranza per una pronta rinascita. La bandiera è da sempre ciò che ci unisce, e aprire dopo tanto tempo, con i colori italiani ci fa sentire parte di un qualcosa che non vede l'ora di tornare a vivere delle nostre attività." L'invito è dunque esteso a tutte le attività che lunedì 18 maggio riapriranno, a Orvieto e non solo, e non solo commerciali, magari pure uffici e case private con la bandiera esposta. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani