Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

A Marmore il carnevale è green: maschere riciclate e fatte in casa, premi e sorprese

A Marmore il carnevale è green: maschere riciclate e fatte in casa, premi e sorprese
di Beatrice Martelli
2 Minuti di Lettura
Martedì 22 Febbraio 2022, 14:38

MARMORE        Il carnevale dei bambini di Marmore è all’insegna del riciclo; si festeggia, si riducono gli sprechi e si riutilizzano oggetti e materiali. L’appuntamento è il 26 febbraio, ore 14.30, nel cortile del distretto sanitario del paese, in via Montesi. A raccontare l’iniziativa è Manola Conti, la presidente della Pro loco di Marmore: «Stiamo coinvolgendo bambini, genitori, nonni, zii per reinventare il costume di carnevale usando materiale di uso quotidiano. Sono tantissimi gli oggetti che abbiamo in casa che possono avere una seconda vita e rivelarsi ancora utili. Desideriamo continuare con questi propositi green invogliando i genitori  al riutilizzo di vecchie moquette, bottiglie di plastica, cartone, vecchi vestiti; è un modo per affinare la creatività e la complicità con i figli, e, allo stesso tempo, fare un passo importante per insegnare loro il rispetto dell’ambiente e delle sue risorse». La festa, chiamata «RecuperiAmo Il Carnevale», prevede giochi, gelato artigianale per tutti, sorprese e premi, per la famiglia mascherata più bella e per i nonni che parteciperanno, per «un pomeriggio all’insegna della condivisione e dell’accoglienza». Come sempre, il virus è d’intralcio, e per questo è obbligatoria la prenotazione, possibile al numero 3332279812; in proposito, spiega Manola Conti: «La pandemia ci ha costretti ad annullare alcuni eventi, ma desideriamo portare avanti altre attività che ci consentono, sempre nel massimo rispetto della normativa anti-Covid, di far vivere alla nostra comunità, e non solo, qualche ora di allegria».

© RIPRODUZIONE RISERVATA