A Foligno la solitudine dei pensionati si combatte con il ballo e la ginnastica dolce e sono nate anche 10 coppie

di Giovanni Camirri
FOLIGNO - La lotta alla solitudine passa per il Centro Sociale Centro storico di Foligno che, grazie alle sue attività, ha “creato” nell’ultimo anno dieci nuove coppie. A spiegare il segreto di questo metodo per uscire dall’isolamento attraverso la condivisione di esperienze è Pietro Mercuri, presidente del Centro Sociale Centro Storico. “La nostra attività – spiega Mercuri – ha come obiettivo primario quello di mettere insieme le persone, soprattutto gli anziani, che attraverso il confronto e la condivisione di esperienze escono dal loro vissuto quotidiano spesso fatto di momenti di solitudine, anche profonda. Le diverse attività che proponiamo, che vanno dal ballo, alla ginnastica dolce, alle gite, alla villeggiatura al mare e in montagna, fanno incontrare le persone nel senso più vero della condivisione. Un senso che passa per l’appartenenza, il lavoro di squadra, la condivisione di progetti e le scelte collegiali. Ciò che proponiamo non è un metodo o una ricetta miracolosa, quanto piuttosto la volontà di state insieme. E da questa volontà – prosegue – nell’ultimo anno si sono formate una decina di coppie che condividono le loro esperienze anche al di fuori della mura dove ci riuniamo. Per noi  tutti è un grande risultato nella battaglia quotidiana per far uscire le persone dalla solitudine che può essere personale, degli affetti, domestica e in tante altre sue – conclude Mercuri – declinazioni che spengono le persone stesse colpendole nel profondo”. Il 2018 per il Centro Sociale Centro Storico è un anno denso di attività. Dopo la Festa convegno sociosanitario, la prossima tappa è sabato 24 del Socio e un recente convegno sociosanitario, la prossima tappa è sabato 24 con la tombola pasquale e la gara di dolci. Aprile si aprirà con una due giorni a Napoli e Pompei, quindi proseguirà con un ulteriore convegno e una gita ad Urbino. A maggio è in programma una settimana in Sicilia  orientale tra Catania, Ragusa, Siracusa e Modica solo per citare alcune tra le realtà più note. 
“In cantiere – ribadiscono dal Centro – abbiamo anche una importante novità, concordata con il Comune. Si tratta di un progetto per far vivere in maniera diversa, coordinandoci con le realtà già presenti, il Parco dei Canapè soprattutto nei mesi estivi. Per ora è una sorpresa e a breve ufficializzeremo tutto”.
Gioved├Č 22 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP