LUPOBIANCO62

Martedì 30 Novembre, 00:00
Curioso.... sul sito di Repubblica la notizia della tentata violenza a Milano non è riportata (o forse non l'ho trovata... boh), in compenso campeggiano bene in evidenza la storia del migranti a cui hanno sparato a Napoli e la notizia che Daisy perteciperà agli europei....
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Ho appena vinto una scommessa con un amico: nonostante nel titolo non venisse riportata la provenienza dei malviventi... EBBENE, ho indovinato NON SOLO il fatto che non erano italiani MA ANCHE che provenivano dall'Est Europa!!! Aspetta.... ma.... SARO' MICA RAZZISTA???
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Toh.... un immigrato irregolare, non l'avrei mai detto. Chissà se qualche avvocato in cerca di notorietà proporrà ala "risorsa" di denunciare la ragazza per i danni riportati in seguito all'uso dello spray urticante, magari invocando l'eccesso di legittima difesa. APPPPROPOSITO... quasi mi era sfuggito il dettaglio: questo era già stato riconosciuto colpevole di violenza sessuale.... ekkekavolo ci fa ancora in Italia? Non ha ancora stuprato abbastanza?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Neppure sto a discutere circa l'esecrabilt√† e il ribrezzo nei confronti della pedofilia e di chi la pratica. Voglio invece spendere il mio commento sull'affermazione del parroco Don Marco Scandelli circa le pulsioni e dove indirizzarle. Bene... credo che questo "uomo di chiesa" stia completamente perdendo di vista un concetto basilare, ovvero che la privazione avvicina al trascendente o se vogliamo, rende pi√Ļ facile la comunicazione con un livello superiore della spiritualit√†. E' un fatto consolidato in moltissime culture e religioni: le passioni legano al terreno e per staccarsi dalla terra ed entrare in contatto con uno stato superiore di percezione √® necessario privarsene e praticare la meditazione. Pertanto affermare che quando un prete sente delle necessit√† fisiche dovrebbe trovarsi una donna piuttosto che un uomo o un animale (!!!???) manca l'aspetto principale della questione, ovvero che quello non dovrebbe essere pi√Ļ un prete. Non mi ritengo una persona particolarmente religiosa ed infatti credo che il credere o meno in Dio non abbia molto a che vedere con la questione, √® pi√Ļ un discorso di coerenza: fare il prete non dovrebbe essere un mestiere ma una vocazione che porta a tutt'altre vie; se non si √® in grado di resistere alle tentazioni terrene, evidentemente la vocazione non √® cos√¨ forte
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Questo ha fatto ci√≤ che ha fatto e quando lo rimetteranno in libert√† √® molto probabile che lo far√† di nuovo. Due opzioni: lo si rimpatria oppure lo si mette in condizioni di non farlo pi√Ļ. Ogni altra soluzione √® fuffa
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Fermiamoci a pensare un momento: ma qualcuno di voi ha preso PIENA COSCIENZA che siamo arrivati al punto di vivere quotidianamente a contatto con potenziali assassini? Gente che proviene da posti dove l'omicidio, lo stupro o le mutilazioni sono all'ordine del giorno (e da sempre) non possiede i nostri freni inibitori verso la pratica della violenza. Leggiamo ormai ogni giorno di episodi che un tempo avremmo reputato assurdi e che non a caso hanno come protagonisti elementi che provengono dal terzo mondo... e la cosa peggiore √® proprio che cominciamo a non ritenerli pi√Ļ cos√¨ assurdi perch√® ci stiamo assuefacendo a nostra insaputa. La domanda √®: PERCHE' DOBBIAMO SOPPORTARE ANCORA QUESTA DECADENZA? Perch√® dobbiamo convivere con la probabilit√† di venire a contatto con elementi pericolosi √® svariate volte superiore a quella di neanche troppi anni fa? Il razzismo non c'entra niente con la ferma volont√† di riaffermare il primato della legalit√†
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Conoscendo il cognome del paziente deceduto, risalire ai familiari è semplicissimo per gli inquirenti. A quel punto la richiesta di risarcimento economico a valle della denuncia dovrebbe essere d'ufficio... anche se essendo in Italia tutto è possibile
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Non mi risulta che i "rtichiedenti asilo" che tentano di varcare le frontiere francesi e austriache vengano accolti. Il salvataggio in mare (tra l'altro in acque internazionali) è doveroso, ma per il resto l'Europa non ha titoli per mettere in discussione quanto fatto.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Ma... sono io che ricordo male oppure l'autopsia aveva stabilto che la morte era avvenuta per una causa violenta?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Come si può constatare, l'odio etnico non c'entra niente. Il ribrezzo epidermico è verso la gente che vive di criminalità e che non conosce altro modus vivendi che delinquere.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Visto che aveva già avuto problemi con la Giustizia, se a quel tempo fosse stato rimpatriato oggi sarebbe ancora vivo. Non è colpevole chi cerca di difendere la sua proprietà bensì chi permette che chi viene qui per delinquere rimanga poi impunemente sul territorio.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
La cosa che mi colpisce di pi√Ļ √® la cosiddetta "aggravante per odio razziale". Ma.... l'odio √® un sentimento e lo √® esattamente come l'amore. Un sentimento in quanto tale √® spontaneo, ovvero non mediato dalla volont√†. Come √® possibile sanzionare un sentimento? Chi ha approvato l'inserimento di una tale "aggravante" nel Codice Penale? Inoltre: siamo sicuro che la nostra Costituzione consenta la persecuzione di un "sentimento"?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Non voglio commentare il fatto ma quello che √® il contorno: ascoltando i titoli di apertura dei servizi TG e sulle testate della stampa la faccenda viene dipinta come una caccia all'uomo conclusasi con un tizio pestato deliberatamente perch√® "creduto" un ladro e perch√® straniero.... poi vai pi√Ļ a fondo nella notizia e scopri che la vittima aveva precedenti e portava a spasso con se in piena notte uno zaino pieno di arnesi da scasso (chiss√† perch√©....) ed era presumibilmente ferito in seguito all'incidente. Come leggere quanto √® avvenuto? Prima considerazione: FINALMENTE cominciano ad esserci cittadini che prendono iniziative contro la criminalit√†; non fatevi fuorviare dal tragico epilogo di questa faccenda... il solo fatto che qualcuno si sia messo sulle tracce di un sospetto, abbia avvisato il 112 e abbia cercato di fermarlo √® per me un segnale che qualcosa sta cambiando ed in positivo. Se ci pensate, l'alternativa sarebbe stata fare la telefonata al 112 poi voltarsi dal'altra parte e tornarsene a letto.... la pattuglia (forse) sarebbe arrivata non trovando nessuno e i ladri avrebbero scelto un altro obiettivo per stanotte. Io penso che si debba entrare in un certo ordine di idee, ovvero che se si vuole ristabilire il primato della legalit√† in questo disgraziato paese √® necessario che i cittadini non si voltino dall'altra parte. Quando si parla di contrastare la criminalit√† E' OVVIO che le parole ed i propositi non siano sufficienti ma che il ricorso ad una certa dose di violenza possa anche esserci con le sue logiche conseguenze... d'altronde ve lo immaginate il dialogo: "... signor ladro, vorrebbe essere cos√¨ cortese da attendere qui e starsene tranquillo mentre intanto avviso la polizia e chiedo se possono venire a prelevarla?"
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
A quell'età si è idealisti fino all'eccesso. Poi crescerà e capirà....
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Mo' pure gli iracheni??? E da dove sono usciti fuori? Comunque mi raccomando eh... rimetteteli subito in libertà così possono tornare in fretta a pagarci le pensioni
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Allora... diciamo le cose come stanno veramente: NON si vuole risolvere il problema e le ragioni sono molteplici, dai finanziamenti UE per allestire i campi fino al pietismo di certi benpensanti che nei loro quartieri bene non vivono i disagi delle periferie. Il modo per risolvere il problema? SEMPLICISSIMO: applicare rigorosamente (e con accanimento) LA LEGGE. Si Mettono due pattuglie di fronte ai campi e si ferma ogni auto che entra o esce.... LA REVISIONE E' IN REGOLA? L'ASSICURAZIONE? I NUMERI DI TELAIO COINCIDONO COL LIBRETTO? In caso di indampienza si applica il sequestro immediato del mezzo con le relative denunce e fermi EFFETTIVI. Questo √® il primo passo, il secondo: ogni qualvolta si ferma un minore che delinque si toglie la patria potest√† ai genitori ed in pi√Ļ si applicano le pi√Ļ elementari normi di risarcimento per il danneggiato, pena la detenzione dei genitori. Terzo passo: rendere impossibile l'accattonaggio ed il danneggiamento dei cassonetti tramite una repressione aggressiva che preveda pene certe.... Bene, applicando quanto sopra ALLA LETTERA potete stare CERTI che non ci sar√† bisogno di alcuna azione violenta tacciabile per xenofoba: semplicemente chi vive di delinquenza realizzar√† che altrove ci sono nazioni pi√Ļ "morbide" e se ne andr√†. Il punto √® proprio questo: PERCHE' questa gente viene qua e non altrove? Proprio perch√® i nostri poteri esecutivo e legislativo sono impotenti... una Mercedes o una Porsche all'interno di un campo nomadi non genera la curiosit√† delle guardia di finanza e una minorenne pu√≤ essere fermata centinaia di volte mentre compie furti e venire ogni volta rilasciata subito dopo l'identificazione. La chiave √® tutta qui... e on c'√® niente di quanto ho scritto che violi una normativa UE
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Scampa a un linciaggio... salvato dalla folla inferocita....richia il linciaggio mentre viene portato via dalla polizia.... quante volte sentiamo queste frasi nei servizi dei TG oppure le leggiamo sui quatodiani... La verità? Noi italiani per formazione culturale e religiosa siamo sprovvisti di quel tipo di indole: trovatemi una notizia (UNA) che riporti di un linciaggio portato a termine con successo. Ad inveire siamo tutti bravi, specie quando si è sicuri che alle vie di fatto non ci sarà modo di passarci. Per provocare danni seri basta un pugno o un calcio dato bene... tre-quattro secondi e amen. Quelli delle cronache sono solo urla, imprecazioni e al massimo qualche spintone
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
L'Europa va messa davanti al fatto compiuto: OOOOPS.... Campi Rom? Quali campi? Qui non c'√® pi√Ļ niente.... Perch√®... c'erano dei campi qui?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Altri consensi per Salvini. Su dieci crimini di cui si legge, almeno 8 sono attribuibili a stranieri... di cosa stiamo a discutere? L'immigrazione è una risorsa? SICURO! Se accogli un fisico-matematico russo esperto in propulsione spaziale puoi giurarci che ti arricchisci... ma facendo entrare tutta questa massa umana e lasciandola in balia di se stessa, una moltitudine che non solo è povera e senza cultura, ma che ogni giorno deve mangiare, bere, produrre deiezioni e fare sesso... mi spiegate dove sarebbe l'arricchimento?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Per togliere questa piaga non si può fare affidamento su polizia e giustizia ordinaria. Servono i Servizi Segreti, ovvero servono forze che possano agire al di sopra delle regole e del Diritto. Se aspettate che ci siano delle denunce e che queste vengano confermate lungo tre gradi di giudizio... state freschi
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Tanto rumore per nulla: se si vuole avere un'arma in casa si va alla ASL di appartenenza e si richiede un certificato che attesti la propria idoneità psico-fisica, poi ci si iscrive ad un poligono, si fa un corso di poche ore e si ottiene l'abilitazione all'uso, dopodichè con questo certificato si inizia la trafila burocratica per l'acquisto dell'arma e delle munizioni e si fa poi richiesta alla Questura per la detenzione dell'arma. In un mese o due, se non si hanno brutti precedenti alle spalle, l'iter si completa. Il punto è un altro: cosa ci faccio con la pistola in casa? Me la sento di usarla se necessario? Qui poi sta alla coscienza del singolo, però ho un consiglio da dare: evitate calibri eccessivi, possibilmente tenetevi al di sotto dei 9mm perchè il rischio di fare danni oltre il perimetro di casa propria è concreto.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Alla base delle remore del benpensante di sinistra c'è il senso di colpa, la "dissonanza cognitiva" dell'essere comunque una persona agiata a discapito della sua convinzione che la proprietà sia un furto (come asseriva il filosofo francese Pierre-Joseph Proudhon). Ecco quindi da dove nasce la sua benevolenza verso chi commette crimini verso la proprietà, in special modo se la vittima è uno che dispone di proprietà, cioè un odiato "borghese". Parte della Magistratura ha studiato e si è formata negli anni '70, quando cioè alcuni concetti erano di moda... ed è a mio avviso questa la ragione per la quale ci siano sentenze durissime di risarcimento danni a favore di delinquenti rimasti feriti ma MAI (almeno a mia conoscenza) una sentenza che abbia imposto il risarcimento a favore di una vittima malmenata o per i danni procurati alla sua proprietà. Agli occhi di questi benpensanti, il criminale SAREBBE SEMPRE E COMUNQUE LA VITTIMA di una società ingiusta che lo costringe a delinquere e questo giustificherebbe le sue azioni al di fuori della legge. Credo sia tempo di superare certe classificazioni e ristabilire invece la centralità della legalità stabilendo che chiunque delinqua si pone autoamaticamente nella posizione di subire conseguenze per la propria incolumità
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
"Un quarantenne italiano di origini marocchine..." diciamo pure "Un marocchino a cui hanno concesso la cittadinanza italiana". Cittadinanza immeritata a quanto sembra
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Sei un genio! Alcuni tuoi commenti farebbero marciare col passo dell'oca anche il peggior cannarolo del Leoncavallo
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Mi raccomando, quando il suo avvocato presenterà ricorso per invalidare l'espulsione (siamo in Italia e state pur sicuri che o farà)... ricordatevi di pubblicare la notizia unitamente al nome e cognome del legale.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
I porti pi√Ļ vicini si trovano in Tunisia. Anche quelli non sono sicuri?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Niente contro chi cerca di fuggire da un destino di povertà e cerca la pacifica convivenza e l'inserimento... ma proprio per permettere una tale possibilità a quei volenterosi che si avvicinano al'Europa con le migliori intenzioni è altresi necessario approvare leggi che permettano l'espulsione immediata degli stranieri che si macchiano di un qualunque reato sul suolo nazionale. Una applicazione intransigente di una legge che semplificasse le procedure di rimpatrio toglierebbe pressione al nostro sistema carcerario-giudiziario e aumenterebbe il senso di sicurezza riducendo al contempo l'impegno delle forze dell'ordine che oggi sono palesemente sottodimensionate. Paradossalmente una legislazione in tale direzione favorirebbe l'integrazione di coloro che hanno volontà e capacità di migliorarsi portando un contributo produttivo al paese che li ospita. Non sarebbero provvedimenti razzisti ma esattamente l'opposto
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
State buoni... che da oggi invitare i fuorilegge stranieri ad andare a delinquere nel loro paese di provenienza è diventato pure reato.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Allora...dire di andare via ad un italiano o un francee o anche un tedesco non è classificabile come "razzismo"... ma dirlo ad a chi NON HA TITOLI (dicasi irregolare) per trovarsi sul territorio... beh quello lo è. Credo che quanto sancito dalla Cassazione sia completamente fuori luogo: l'esortazione "VATTENE VIA" viene chiaramente usata VERSO LO STATO DI IRREGOLARITA' E NON DI RAZZA.... anzi, PROPRIO QUESTA SENTENZA E' VENATA Di RAZZISMO in quanto riconosce la differenza a seconda del colore della pelle. Lo stesso invito "tornatene a casa tua" fatto ad un australiano ad esempio non verrebbe classificato come razzismo... ma allora chi è il vero razzista? Lo stesso epiteto rivolte a due persone col colore della pelle differente può avere un peso oppure un altro... questo è il vero razzismo, se siamo veramente tutti uguali allora anche le parole, le esortazioni, i toni di voce e quant'altro devono avere la stessa valenza indifferentemente dal soggetto in questione.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
I post di ASAR li leggo sempre ed alla fine sono giunto alla conclusione che √® meglio non rompergli le scatole perch√® lavora bene e sposta pi√Ļ lui a destra di una motrice Iveco. Non credo sia un poveretto... anzi
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 114 commenti
con 102 commenti
con 102 commenti
con 95 commenti
con 75 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP