Username ignoto

Martedì 30 Novembre, 00:00
A proposito: "sa" si scrive senza accento.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Debolezze umane dei curricula accademici: a chi non è capitato, dopo averci passeggiato davanti, di scrivere di avere frequentato la Columbia University o la Sorbona? Magari, ai più scrupolosi, basta precisare di essere stati "liberi uditori". Idem, per i "Master": che in Italia possono essere di un mese, mentre lì sono una vera e propria laurea. Tanto, chi capisce la differenza?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Stavolta Mosè era occupato altrove.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Ma se persino il nuovo Capo della Polizia, Gabrielli, si è scusato con gli italiani per il comportamento del suo predecessore, De Gennaro! Alla fine, non pagherà nessuno. Ed è un peccato: e non per gli estimatori dei Black Bloc, bensì per chi tiene al buon nome delle Forze dell'Ordine; e non tollera che in esse vi siano delle mele marce.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Questo giovin signore pariolino, che dà del "ragazzo" a Salvini, De Maio ed alla Meloni, è un loro coetaneo. Ma è un trucco del mestiere, da attor giovane: in fondo, non viene da una famiglia di teatranti come i Comencini?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Sono divertenti i commenti dei lettori di sinistra - soprattutto sui giornali del gruppo "la Repubblica" - in proposito. Perché trattano questo neo-senatore leghista come uno "Zio Tom": evidentemente, preferiscono le "Pantere nere".
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Si spera che Salvini sappia che, per mangiare alla tavola di Berlusconi - come si dice del diavolo - occorra un cucchiaio dal manico molto lungo. Basti pensare a come, molti anni fa, Silvio fregò i Mondadori, proponendo loro una tregua commerciale, per poi scatenargli Publitalia contro. O come abbia comprato il vecchio simbolo della Lega di Bossi in cambio del ripianamento dei suoi debiti. O a come abbia cacciato Gianfranco Fini, dopo avere "acquistato" i colonnelli di A.N.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Nel 1980, un noto filosofo politico francese, Louis Althusser, strangolò la moglie. Mentre altri suoi colleghi dell'epoca, come Nicolas Poulantzas e Furio Jesi, si suicidarono.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Anch'io c'ero. E ricordo che molti muratori italiani erano cacciati dai bar perché ubriachi e molesti.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Anni fa, in televisione, si vedeva spesso uno spot della serie "Pubblicità progresso" che mostrava un africano entrare con un mazzo di fiori in mano in un ristorante. Gli si faceva incontro un cameriere, per scacciarlo. E lui spiegava che era un cliente e che aveva prenotato: dopo di che, si avviava ad un tavolo, dove una ragazza bianca lo aspettava sorridente. Ma era, appunto, un video progressista: la realtà, invece, è di solito diversa, ed assai più fastidiosa. E quindi l'equivoco è più che naturale.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Se ne può leggere la prosa in un suo grosso volume, edito nel 2000 e poi nel 2002 da Baldini & Castoldi col titolo "I reporter di guerra".
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
La cosa ricorda - pur con altri esiti - questo passo del libro "Un tedesco risponde" di Heinrich Hauser, uscito da noi nel 1947 presso Longanesi: "Io allora, adolescente in uniforme, non ero ancora indurito ed avevo tutta l'impressionabilità dei miei diciassette anni...La paura si trasformò in furore quando Karl Liebcknecht e Rosa Luxemburg furono arrestati. Ricordo distintamente che anch'io, mentre stavo di guardia di fronte alla caserma, ero infuriato contro di loro perché avevano sollevato le masse trasformandole in una minaccia per noi. ..Voci eccitate provenivano dal posto di guardia. Sentii più volte qualcuno gridare: "Silenzio!", ma prigionieri non volevano stare zitti. Entrambi continuavano ad arringare a pieni polmoni, specialmente la donna. Quando mi passarono davanti sembravano entrambi dei pazzi, gridavano ed imprecavano ad una voce. Credo che non sarebbe capitato loro nulla se si fossero comportati da persone normali...Seppi poi che un sergente aveva colpito violentemente la donna alla testa, e aveva infierito sull'uomo col calcio del fucile. Poi furono entrambi uccisi, la Luxemburg mentre la portavano via svenuta in automobile, Liebknecht in una strada buia, mentre tentava di scappare".
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Fregene ha 6.500 abitanti: e nemmeno una pattuglia nei dintorni?
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Suo padre Nello, direttore de "Il Corriere Padano", morì assieme ad Italo Balbo nell'aereo abbattuto per errore dalla contraerea italiana a Tobruk il 28 giugno del 1940.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Capitò, mi pare di ricordare, col primo governo Berlusconi, nel 1994: che affidò la Presidenza delle Camere rispettivamente alla leghista Irene Pivetti ed al forzista Scognamiglio. Infatti, allora, il ministro Cesare Previti disse: "Non faremo prigionieri!"
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Tutti qua: sembra l'ONU della malavita.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Il Pd e Leu sembrano i proverbiali polli di Renzo: che anche quando stavano per finire in pentola, continuavano a beccarsi fra di loro.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Mi ricordo le manifestazioni degli studenti d'estrema destra nei primi anni Sessanta: erano quasi tutti neo-fascisti iscritti alla "Giovane Italia", un movimento giovanile legato al MSI, e nel 1963 pretendevano che l'Italia dichiarasse guerra all'Austria. Cinque anni dopo, arrivato il '68, erano diventati maoisti, e volevano che l'Italia uscisse dalla Nato.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Ho appena letto, sul suo sito, il programma politico di Casapound. Mi è sembrato uscito direttamente dagli anni Trenta: statalismo, nazionalismo, autarchia, antieuropeismo, difesa della lira, eccetera. Manca solo l'antisemitismo. Tutte cose legittime, naturalmente, ma alquanto aacronistiche, in un mondo sempre più globalizzato e delocalizzato. E, soprattutto, in direzione contraria a quella della Destra che per ora in Italia è maggioritaria, quella berlusconiana: che del liberismo fa bandiera. In ogni caso, nelle ultime elezioni politiche, del 2013, Casapound aveva ottenuto solo 48.000 voti (e Forza Nuova 90.000). Troppo pochi, per superare la soglia di sbarramento. E, probabilmente, anche ora sarà così: tanto vale quindi, se si vuole dare un voto utile a Destra, scegliere - almeno per ora - la Lega di Salvini o l'ex-MSI della Meloni.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Due osservazioni. La prima: il M5S, per l'insipienza nello scegliere i candidati, ricorda l'"Italia dei valori" di Di Pietro: che mise in corsa personaggi come De Gregorio, Razzi e Scilipoti. La seconda: qui si evidenzia anche la mancanza di moralità che da sempre contraddistingue i comportamenti di Berlusconi: che, se gli è utile, preferisce, alle persone per bene, i membri della Banda Bassotti.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
"Una volta , un prete mi lanciò una Bibbia proprio diritto al cuore. Mi salvò la pallottola che tenevo nel taschino della giacca" (Woody Allen).
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Circa il laghetto di Anterselva di Pusteria, dove Ezio Vanoni ed Enrico Mattei - ch'erano ambedue cattolici di sinistra e grandi amici - spesso andavano a pescare, ci sono due simpatici aneddoti, entrambi raccontati dal giornalista Giorgio Bocca, che ne fu testimone. Il primo: prendendo all'amo una grossa trota, una volta Vanoni esclamò: "Vorrei beccare gli evasori del fisco come ho fatto con questo pesce!" Ed il secondo: Enrico Mattei vide un giorno dare un'enorme ciotola di carne e pane ai due grossi cani del maso di montagna. Un gattino di pagliaio si avvicinò, esitante, al piatto: ed uno dei bestioni gli spezzò la schiena con una zampata. Il Presidente dell'ENI disse, allora: "Ecco: quel ben di Dio è il petrolio, io sono come quel micetto, e quei cani sono le "Sette Sorelle"".
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
"Sì, sul banche abbiamo fatto qualche marachella. Ma siamo fieramente antifascisti, antirazzisti ed antiomofobi: tre cose su quattro, in fondo, è una buona media".
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
A parte ogni altra considerazione di tipo politico, si dovrebbe dire - su quello tecnico - che la gestione dell'ordine pubblico in questa manifestazione è stata del tutto inadeguata. Intanto, c'è soltanto una "sottile linea blu" di agenti contro una massa compatta e preponderante di teppisti armati di bastoni; poi, si vede un funzionario in borghese che tenta di parlare coi manifestanti e che, colpito probabilmente da un sasso, se ne va con la coda tra le gambe. Ed infine, il colmo: un carabiniere, o poliziotto, resta isolato e viene picchiato mentre i colleghi - anziché intervenire - si ritirano tranquillamente. Ora, non si sostiene certo che si dovesse sparare (anche "inciampando", con la pallottola in canna), ma qualcosina di più e di meglio si poteva, e si doveva, fare. Magari, con gli idranti.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Per non dire del marito, il presto ex-senatore del Pd Luigi Manconi, al quale Gentiloni - per compensarlo della mancata ricandidatura - ha assegnato il posto di Direttore dell'UNAR (Ufficio Antidiscriminazioni razziali). Da dove continuerà a far propaganda per l'ingresso indiscriminato in Italia degli immigrati extra-comunitari.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Io, adesso, sono appena stato bloccato per trenta giorni da facebook per aver scritto che l'africano squartatore di Macerata sembrava appena sceso dall'albero. Grave atto di razzismo! Mentre avevo appena segnalato per minacce di violenza un tale che sosteneva che fosse necessario impiccare tutti i fascisti. Mr. facebook mi ha risposto che ciò non contravveniva ai loro standard. Non era la prima volta di entrambi i casi. L'anno scorso, ad esempio, avevo postato una barzelletta sugli ebrei, per altro elogiativa, dell'ebreo Moni Ovadia: tac! Altro mese di sospensione. Mentre un islamista nordafricano che avevo segnalato perché riteneva giusto ed urgente sgozzare tutti i cristiani è stato assolto. I ragazzotti di Zuckerberg sono proprio incredibili.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Anni fa, rimase celebre la sfida a colpi di topless in copertina fra "L'Espresso" e "Panorama": la chiamarono "la guerra delle tette". Ma non c'è niente di nuovo sotto il sole: perché già Pitigrilli, nel 1928, aveva scritto una serie di racconti raccolti sotto il titolo di "Mammiferi di lusso".
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
A me è successo circa dieci anni fa, a Monaco di Baviera. Avevo comprato per mia figlia, allora piccola, e caricato in macchina un'enorme tigre di peluche, di quelle col motorino che ne fa oscillare il testone da destra a sinistra, e stavo facendo benzina ad un distributore quando è arrivata una pattuglia della Polizei: qualcuno, spaventato, l'aveva avvertita. Dopo, ci siamo messi a ridere: ed adesso la gatta di casa ci dorme sotto: la considera sua mamma.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Certo che l'eventuale "inciucio" tra leghisti e grillini sarebbe assai più emozionante di quello famigerato - in stile "Grosse Koalition" tedesca o nuovo "compromesso storico" - tra Forza Italia e Pd. Perché, se un "Governo delle opposizioni anti-sistema" nascesse dal grembo di Giove, significherebbe che gli italiani sono stufi di annoiarsi e desiderano, in stile D'Annunzio, "armare la prora e salpare verso il Mondo" (D'Annunzio, cit.). Magari verso il classico iceberg: ma sarebbe un buon modo per finire in bellezza. Ne varrebbe la pena: anche solo per vedere le crisi isteriche dell'attuale Nomenklatura.
dalla notizia:
Martedì 30 Novembre, 00:00
Immagino che il loro difensore sia un avvocato d'ufficio: il che, se fosse così, renderebbe ancora più surreale la cosa. Perché le spese legali sinora sostenute, e quelle del ricorso in appello, sarebbero pagate dallo Stato, ossia dalle tasse degli italiani.
dalla notizia:
Utenti più attivi / 7 giorni
con 88 commenti
con 81 commenti
con 73 commenti
con 73 commenti
con 72 commenti
Utenti che segue
Ancora nessun utente!
Utenti che lo seguono
Nessun follower, per ora!
QUICKMAP