Tommaso Zorzi litiga con Selvaggia Lucarelli (per Raffaella Carrà): «Sguazzi nel torbido»

Raffaella Carrà, Tommaso Zorzi in lacrime fa infuriare Selvaggia Lucarelli. Lui risponde: «Sguazzi nel torbido»
3 Minuti di Lettura
Martedì 6 Luglio 2021, 17:47 - Ultimo aggiornamento: 18:55

Lite social fra Tommaso Zorzi e Selvaggia Lucarelli. Tutta "colpa" di una storia Instagram pubblicata dal vincitore dell'ultima edizione del Grande Fratello Vip, in cui si mostra con le lacrime agli occhi alla notizia della morte di Raffaella Carrà. Una mossa che la Lucarelli ha commentato così: «Con quello che si fa il video selfie mentre gli viene l’occhio umido per la Carrà oggi ho visto tutto».

Selvaggia Lucarelli, il fratello morto dopo il parto: «Soffocato da un rigurgito, distrazione di un adulto»

Zorzi contro Lucarelli, cosa è successo

Tommaso Zorzi ha deciso di rispondere alle accuse della giornalista con un'altra storia in cui scrive: «Cara Selvaggia Lucarelli, se parli di me pubblicamente abbi quantomeno la creanza di farlo in maniera chiara. Ma mi rendo conto che per una che nel torbido ci sguazza, questa richiesta sia utopistica». L'influencer ha aggiunto: «Il tuo ruolo da giornalista non ti legittima a sentenziare come io decida di esternare o meno le mie emozioni. Specialmente quando lo faccio nel pieno rispetto della persona che era. Ho sempre esternato pubblicamentecosa rappresentasse per me la Carrà e ho ritenuto fosse giusto anche questo ultimo personalissimo saluto». Zorzi ha concluso il post con una stoccata: «La tua spasmodica voglia di far perpetrare il tuo pensiero sempre polemico come se fosse il Verbo ha francamente, sempre per mio gusto, rotto i cog**oni. E dato che non mi segui nemmeno sui social, non capisco il fastidio che ti possa aver arrecato una mia storia».

La contro-risposta della Lucarelli non si è fatta attendere: «Qualcuno con la terza media gli spieghi il significato del verbo "perpetrare". Nel leggerlo mi è venuto da piangere, ma non farò un video con le copiose lacrime che mi scendono». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA