Sonia Bruganelli, la frecciatina a Paolo Bonolis: «Ciao Darwin? Lavoro più io di lui»

Venerdì 24 Maggio 2019 di Simone Pierini
Ciao Darwin cambia? Sonia Bruganelli: «È un programma maschilista, ma se metto troppi uomini...».

«Stiamo pensando di inserire più uomini. Mica devono esserci solo belle donne. Ciao Darwin​ è un programma maschilista: vorrei che nel programma fosse dato lo stesso spazio degli uomini alle donne». Così Sonia Bruganelli in un'intervista a Tpi racconta la sua idea di un nuovo format di Ciao Darwin che questa sera va in onda con l'ultima puntata di questa stagione. E quando fa riferimento al marito Paolo Bonolis, scherzando, ammette: «Se metto troppi uomini, poi non lo conduce lui…»

Ciao Darwin torna in tv, Sonia Bruganelli: «Lo spettacolo deve andare avanti»
Ciao Darwin, la lite con Paola Perego tagliata in tv finisce sul web: ecco cosa ha detto al Signor Distruggere

Sonia Bruganelli è tra i produttori, con la sua azienda SDL Tv, della trasmissione. Non è un caso che nell'ultima puntata al posto di Madre Natura si è visto un Padre Natura impersonificato da Filippo Melloni e rivela: «Lì dentro sono tutti maschi - ha aggiunto - sono una delle poche donne e combatto per mettere gli uomini». 
 

 

Poi ha parlato della mole di lavoro necessaria per un programma come Ciao Darwin, con una frecciatina al marito: «Paolo lavora meno di me, perché io organizzo tutte le sue trasmissioni - spiega - In pratica, lui arriva quando ci sono le prove e poi in occasione della puntata. Non c’è un segreto per raccontare il successo di questa trasmissione. Fa divertire e alla gente piace, perché qui è tutto reale senza finti sentimenti. L’ultima puntata ha fatto il botto con il risultato più alto della programmazione».
 

Ultimo aggiornamento: 18:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma